Mercoledì 22 Gennaio 2020 | 08:47

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 
ha 19 anni
Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi di Tokyo

Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi

 

Il Biancorosso

mercato
Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi

 
GdM.TVSequestro e denuncia
Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

 
TarantoLa sentenza
Caso Scazzi, processo ai falsi testimoni: 4 anni a Ivano Russo, 5 anni a Michele Misseri

Caso Scazzi, 11 condanne per le bugie al processo: 5 anni a Ivano Russo, 4 anni a Michele Misseri

 
Leccel'appuntamento
«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

 
Potenzaserie c
Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

 
BrindisiNel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Batil caso
Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

 
FoggiaIl caso
Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

 

i più letti

Calcio - Bari e Palermo rimandati al ritorno

Le due squadre mettono in campo solo... tanta noia. Si conclude infatti con uno scialbo 0-0 la gara che vedeva contrapposta la squadra di Carboni all'undici rosanero di Del Neri nell'andata degli ottavi di finale di Coppa Italia. Il ritorno al «Barbera» è in programma a gennaio
BARI-PALERMO 0-0

BARI (4-4-2): Spadavecchia 6; Brioschi 6, Candrina 6, Mora 6, M.Anaclerio 6; Bellavista 6 (39'st Piccinni sv), Rajcic 5.5, Gazzi 5.5, Vantaggiato 6; L.Anaclerio 6 (29'st Pagano sv), Santoruvo 6 (39'st Maah sv). In panchina: Gillet, Belmonte, La Vista, Romanelli. Allenatore: Carboni 6.
PALERMO (4-4-2): Santoni 6; Ferri 6, Biava 6, Rinaudo 6, Accardi 6; Santana 5.5 (23'st Grosso 5.5), Barone 6, Codrea 6, Gonzalez 5.5 (1'st Bonanni 6); Makinwa 6, Caracciolo 6 (42'st Palmiteri sv). In panchina: Andujar, Conteh, Barzagli, Sarcì. Allenatore: Del Neri 6.
ARBITRO: Brighi di Cesena 5.5.
NOTE: Pomeriggio sereno, terreno in buone condizioni. Spettatori: 6mila circa. Ammoniti: Rajcic, Rinaudo, Ferri, Biava. Angoli: 4-1 per il Bari. Recuperi: 0'pt e 4'st.

BARI - Bari e Palermo mettono in campo solo...tanta noia. Si conclude infatti con uno scialbo 0-0 la gara che vedeva contrapposta la squadra di Carboni all'undici rosanero di Del Neri, nell'andata degli ottavi di finale di Tim Cup.
Del Neri non ha intenzione di sottovalutare la competizione e l'undici titolare è la conferma: dal 1' sia Caracciolo che Makinwa, dentro a far coppia d'attacco. In porta c'è Santoni, mentre sulla fascia si ripresenta Mariano Gonzalez. Carboni preferisce Luigi Anaclerio a Pagano in fase offensiva.
Al 20' prima azione pericolosa dei pugliesi: lungo traversone di Anaclerio per l'accorrente Vantaggiato ma Accardi, con buon tempismo, deviava in corner e anticipava l'attaccante. Al 21' Santana, da buona posizione, calciava preciso ma centrale. Poche, pochissime le azione degne di nota: al 28' calcio di punizione di di Vantaggiato da oltre 20 metri con palla abbondantemente a lato. Al 35' Santoruvo veniva fermato da Santoni in uscita. Squadre poi al riposo con gara tutt'altro che ricca sul piano delle azioni, con portieri mai seriamente impegnati.
Nella seconda frazione di gioco, Del Neri mandava in campo Bonanni per Gonzalez ed al 3' l'ex Vicenza calciava forte ma rasoterra con Spadavecchia pronto alla presa. Al 13' qualche spintone di troppo fra Rajcic e Makinwa, ne faceva le spese il calciatore del Bari (ammonito). Al 20' occasione per il Palermo: Bonanni serviva al centro dell'area Caracciolo che di prima intenzione calciava subito ma trovava l'opposizione di Spadavecchia. Al 27' brivido per il Palermo: Vantaggiato vede Santoni fuori dai pali e con un pallonetto dalla linea di centrocampo centrava in pieno la traversa.
Nei minuti di finali ancora poche idee in fase propositiva su entrambi i fronti, qualche innesto di giovani elementi e il tanto atteso triplice fischio di Brighi. Il ritorno al «Barbera» è in programma il prossimo 11 gennaio.

«Strage Atr: Istituzioni accertate le responsabilità. Fuori la verità»: è il testo dello striscione-appello esposto in curva nord dai tifosi del Bari nel corso del primo tempo della partita. Con lo striscione, gli ultras biancorossi chiedono che si faccia luce sulle cause della tragedia dell'Atr 72 della compagnia tunisina Tuninter, in volo da Bari a Djerba, tragicamente ammarato al largo di Palermo (16 morti, 23 superstiti) il 6 agosto scorso. Prima del fischio d'inizio l'associazione costituita dai famigliari delle vittime della tragedia aerea di Capo Gallo aveva esibito, insieme ai calciatori delle due squadre, uno striscione con la scritta: «Per non dimenticare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie