Domenica 19 Gennaio 2020 | 17:39

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 
ha 19 anni
Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi di Tokyo

Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi

 

Il Biancorosso

il match
Bari - Rieti: la diretta della partita

I biancorossi asfaltano il Rieti: 5-2 al San Nicola

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

 
HomeLa tragedia
Basilicata, auto con tifosi del Melfi investe 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave

Lite tra tifoserie: supporter del Melfi investono 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave

 
FoggiaTragedia sfiorata
Manfredonia, finiscono con l'auto in mare: due ragazzi salvi per miracolo

Manfredonia, coppia finisce con l'auto in mare: salvi per miracolo

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Bonolis lascia "Serie A". Domenica ultima presenza

Conflitti tra il conduttore (e i suoi autori) e la redazione sportiva, cui si aggiungono risultati di audience deludenti. Il manager Presta: «I problemi sono nati fin dal primo giorno». Paolo: «La struttura non collabora. Neanche dovevo farlo questo programma. Ho tante cose da preparare»
ROMA - Bonolis lascia «Serie A». «Ritorno a fare i programmi per i quali sono stato ingaggiato», ha detto a Dagospia il conduttore, che domenica prossima condurrà per l'ultima volta la trasmissione. Intanto oggi, Repubblica, in un'intervista a Lucio Presta, riportava lo sfogo di Bonolis al suo manager. «I giornali scrivono che la trasmissione è meglio senza di me - si legge nell'intervista -. La struttura non collabora, ma che ce sto a fà? Neanche dovevo farlo 'sto programma. C'ho tante cose da preparare. Stiamo per partire con "Il senso della vita", poi con l'anno nuovo arriveranno le prime serate e quant'altro. Spiegami un ragionevole motivo per restare a dispetto di tutti questi che mi attaccano e non mi vogliono». «La decisione sul programma e sul futuro spettano a Paolo, da concordare con l'azienda - precisa Presta - io, secondo la mia regola inviolabile, tutelerò gli interessi del mio assistito, che è serenissimo».
Sulle voci circa il conflitto all'interno del programma: da una parte Bonolis e i suoi autori, dall'altra la redazione sportiva, Presta ammette: «Sinceramente non posso negarli. I problemi sono nati fin dal primo giorno, Bonolis ha cercato di ignorarli sopportandoli con pazienza, è un uomo educato e rispettoso degli altri. Detesta litigare. Purtroppo sono diventati insostenibili. Per quanto riguarda me e il gruppo di lavoro di Bonolis, cerchiamo di porre Paolo nelle migliori condizioni: psicologiche e ambientali. E questo, inaspettatamente, non si è verificato a "Serie A"».
Bonolis «ha accondisceso a fare "Serie A" per spirito di servizio - ha proseguito Presta -: nel passaggio a Mediaset le richieste dell'azienda e i nostri obblighi erano e sono di tutt'altro genere. Poi è saltata fuori questa opportunità e, su richiesta dell'azienda, Paolo si è reso disponibile. Una scelta che ha dato fastidio a molti. Così ci siamo trovati in una situazione spiacevole e paradossale. Nel mirino di tutti. Per il programma- attaccato per la presenza di ospiti non graditi- e per l'immagine, bersaglio di critiche incredibili da parte dei giornali. Filo conduttore: la delusione rispetto ai risultati e la presunta inadeguatezza di Paolo nell'ambiente sportivo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie