Sabato 25 Gennaio 2020 | 21:57

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

Cassano, se ne riparlerà a gennaio

Il talento barese resterà a disposizione del tecnico della Roma e Moggi, dg della Juve, ha escluso anche un suo arrivo nel mercato di riparazione (ma c'è il Milan in agguato). I dirigenti bianconeri hanno definito «strumentali e inventate» le notizie riguardanti Mancini
MILANO - Cassano resta alla Roma, Mancini anche, solo cessioni per Juventus, Inter e Milan. Non ci sono sorprese e neanche grandi colpi annunciati nell'ultimo giorno di calciomercato che si è chiuso a Milano senza i grandi annunci che hanno caratterizzato le sessioni estive degli anni scorsi.
Niente a che vedere, quindi, con quel 31 agosto del 2002 che fece registrare gli arrivi di Nesta al Milan, di Crespo all'Inter con conseguente partenza di Ronaldo, e di Di Vaio alla Juventus. Quest'anno non c'è stato neanche il colpo in extremis della Juventus che l'anno scorso che chiuse la trattativa per Zlatan Ibrahimovic proprio alla chiusura del mercato. Volenti o nolenti, Antonio Cassano e Amantino Mancini restano due giocatori della Roma e oggi la dirigenza bianconera, presente al gran completo a Milano, nulla ha fatto per portarli a Torino.
«E' da 20 giorni che il nostro mercato è chiuso, Cassano resta a Roma», ha ribadito più volte nel corso della giornata Luciano Moggi, arrivato verso le 12 a Milano. E mai come questa volta, il direttore generale bianconero è stato sincero perchè oggi non c'è stato alcun contatto con il direttore sportivo giallorosso Daniele Pradè nè con il manager di Cassano Giuseppe Bozzo, entrambi presenti a Milano.
Il talento barese resterà a disposizione di Spalletti e Moggi ha escluso anche un suo arrivo a gennaio. Infastiditi da quanto letto oggi sui giornali, i dirigenti bianconeri hanno definito «strumentali e inventate» le notizie riguardanti la trattativa per acquistare Mancini che ieri era Milano nello stesso albergo dove oggi si sono riuniti Moggi, Bettega e Giraudo. E dove è rimasto il suo procuratore Gilmar Veloz, agente anche di Emerson, con il quale i dirigenti bianconeri hanno pranzato.
Ma Moggi ha chiarito che sul brasiliano «c'è stato un caso montato da qualcuno che aveva interesse a farlo. Di certo - ha aggiunto - Mancini non interessa alla Juve. C'era un accordo con la Roma per un doppio scambio di giocatori, ma è tramontato tutto un mese fa». E lo stesso concetto ha ribadito Antonio Giraudo, anche se Mancini è stato effettivamente vicino alla Juventus perchè il giocatore era pronto a lasciare Roma e i bianconeri pronti ad acquistarlo.
Alla fine, la Juventus è rimasta a guardare e le uniche sue operazione della giornata sono stata in uscita, con Fabrizio Miccoli volato a Lisbona in prestito per un anno al Benfica, e Igor Tudor tornato al Siena. Se non ci si aspettava nulla dal Milan, che ha solo ceduto il portiere Eleftheropous alla Roma, è mancato anche l'ultimo colpo dell'Inter, in cerca di una quinta punta e di un laterale destro. I dirigenti di via Durini si sono mossi solo per trovare il sostituto dell'infortunato Javier Zanetti, ma alla fine è saltata la trattativa con i dirigenti del Bordeaux per l'acquisto di David Jemmali. L'Inter ha quindi provveduto solo a sfoltire la rosa, cedendo Coco (Livorno), Van der Meyde (Everton) e Choutos (Maiorca).
Per il resto, pochi i movimenti di rilievo in una giornata di chiusura di un mercato che ha visto le grandi attrezzarsi per tempo, con quasi tutti i grandi colpi messi a segno settimane prima dell'inizio del campionato: Vieri, Gilardino e Jankulovski al Milan, Figo, Pizarro, Samuel all'Inter, Vieira alla Juventus sono tutti affari conclusi prima del 5 agosto.
Anche le pretendenti alla quarta piazza si sono mosse bene e in fretta sul mercato: ottimi gli acquisti della Fiorentina (Toni, Pancaro, Brocchi, Frey, Fiore), buono anche il mercato di Palermo (Makinwa e Caracciolo), Sampdoria (ripreso Bazzani, Bonazzoli, Borriello, Sala e Dalla Bona) e Udinese (Barreto, Candela, Obodo, Vidigal, Natali). Ma l'ultimo giorno è stato fondamentale soprattutto per la Roma che, oltre a Kuffour, Nonda e Taddei, potrà contare anche su Cassano e Mancini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie