Sabato 25 Gennaio 2020 | 08:33

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa Terra vista dal Carnevale
Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente

Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente VD

 
LecceLa decisione
La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

 
FoggiaL'incidente
Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

 
PotenzaProduzione
Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

Basket / A1 Donne - Taranto ko a Napoli

La Pasta Ambra sconfitta dalla Phard 81-59 nella "gara 1" dei quarti di finale dei play off scudetto. Pugliesi in emergenza con due assenti ed una atleta infortunata. Nuovo incontro contro le campaneGara 2 mercoledì nel capoluogo jonico • I risultati play-off e play-out • A1 maschile: Bologna strapazza Treviso
Phard Napoli - Pasta Ambra Taranto 81-59 (18-17, 38-26, 62-36)
• Phard Napoli - Diamanti 9, Zara 12, Ferazzoli, Giauro 12, Andrade 13, Antibe 10, Bellastella, Bullet 8, Grasso 8, Gentile 9 (coach Ricchini);
• Pasta Ambra Taranto - Edwards ne, Boaria ne, Tassara 14, Franchetti 1, Costalunga 17, Hall 12, Zanon 11, Bonafede 2, Beljanski 2, Russo (coach Molino);
• Arbitri - Biggi di Cavenago Brianza (Milano) e Gasparri di Legnano (Milano).

Va alla Phard Napoli il primo round dei quarti di finale dei play-off scudetto. Il quintetto di Ricchini - assoluto protagonista nel campionato di A/1 ed in Fiba Cup - ha sconfitto una Pasta Ambra Taranto ancora in emergenza: orfana di Edwards e Boaria, e con una Costalunga che ha giocato con una mascherina al naso per il recente infortunio rimediato in allenamento. Nonostante un ottimo inizio di partita, le ragazze di Molino non sono riuscite ad infastidire la formazione locale nei restanti quarti: dal 6' in poi della seconda frazione, Andrade e compagne sono salite in cattedra chiudendo gli spazi alle generose rossoblu. Adesso resta poco tempo per preparare il riscatto, perché fra tre giorni si ritorna di nuovo in campo. La gara 2 si gioca mercoledì sul parquet del PalaMazzola di Taranto (alle ore 20.30). L'obiettivo delle rossoblu è arrivare alla bella del 1° maggio, che si disputerà anche in terra campana.
La partita.
Ricchini spedisce in campo Zara in regia, Diamanti e Andrade esterne, Antibe e Bullet sotto canestro; Molino risponde con Costalunga play, Tassara e Beljanski esterne, Hall e Zanon lunghe.
Pasta Ambra parte subito forte: la difesa chiude bene Antibe, la manovra è fluida. Dopo 4' le crassine sono avanti di 4 punti (8-4). Le locali sembrano stordite dal pressing confezionato da Molino. Nel giro di pochi minuti le rossoblu si portano sul 13-6, dopo una tripla di Tassara. Le formazioni si affrontano a viso aperto, e Zara e compagne non si arrendono ribaltando la situazione: prima agganciano le tarantine, poi vanno sul +3 (18-15). Un canestro della Zanon limita i danni. Si chiude sul 18-17 per le campane.
Nella seconda frazione la Phard inizia bene, accumulando punti importanti (26-17). Tra le fila joniche Franchetti prende il posto per Beljanski. I due tecnici cambiano parecchie giocatrici, facendo risparmiare un po' di energie anche alle cestiste più rappresentative (come Zara e Hall). Dal 5' in poi le crassine reagiscono: la trascinatrice è Anna Costalunga che riduce le distanze (-4, 26-22). Pasta Ambra lotta sotto i tabelloni. La partita è aperta. Il Cras ci crede, ma una bomba di Andrade ed un canestro di Gentile spezzano la rimonta della Pasta Ambra Taranto. A due minuti dall'intervallo la Phard è in vantaggio per 32-26. Ma non finisce qui, perché un colpo pesante dell'ex Bullet lancia Napoli sul +10. Due tiri liberi di Gentile fissano il punteggio di 38-26.
Nel terzo tempo la musica non cambia: la squadra che ha chiuso la regular season al primo posto continua a macinare gioco e punti (42-26). E' difficile per una Pasta Ambra così rimaneggiata fermare due atlete di spessore come Andrade e Zara, che penetrano nella difesa ospite con una certa facilità. La squadra fa quel che può, ma le partenopee vincono il parziale con un largo vantaggio: 62-36.
Stesso discorso per l'ultimo tempo: le rossoblu, ormai rassegnate, pensano già alla prossima partita. La Phard Napoli però non si accontenta e vince il match in scioltezza per 81-59.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie