Martedì 22 Gennaio 2019 | 02:51

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

 
L'APPUNTAMENTO
Circolo della Vela Bari, i primi 90 annidomani la grande festa con l'open day

Circolo della Vela Bari, i primi 90 anni
domani la grande festa con l'open day

 
Serie B1 pallavolo
La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

 
Aveva 49 anni
Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

 
Ingaggiato
Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

 
Nel giorno dell'Epifania
La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

 
CICLOCROSS
Loconsolo

Capolavoro Puglia nella gara degli Allievi
Loconsolo (Eurobike) vince il Giro d'Italia

 
Calcio femminile
Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «In campo bestemmiavano»La replica: «Esagerata»

Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «Bestemmiavano». La replica: «Esagerata»

 
Serie D
Bari in campo col Messina al San Nicola Segui la diretta

Bari batte il Messina 2-0 e mantiene la vetta La diretta

 
Basket
Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

 

Calcio a 5 - Coppa Italia di serie A al Nepi

Finale con sorpresa: i campioni d'Italia dell'Arzignano (che si consolano con il premio "Lealtà nello Sport") battuti 8-6 ai calci di rigore dalla neo-promossa al termine di un match combattutissimo davanti ai 3000 del Pala San Giacomo di Conversano
UNICHIMICA ARZIGNANO-NEPI 6-8 d.c.r. (3-3; 4-4; 4-4; 4-4)

UNICHIMICA ARZIGNANO: Farina, A. Rossa, Taverna, Marcio, Ranieri, Scandolara, Sandrinho, Foglia, Vander Carioca, Bragaglia. All. Solazzi.
NEPI: Bottaro, Junior, Planas, De Bella, Teixeira, Marchetti, Ferronatto, Garcias, Gonzalez, Davì, Bresciani, Quatrini. All. Colini.
MARCATORI: Planas (N) al 3'15, Garcias (N) al 6'36, Sandrinho (A) su rig. al 9'18, Junior (N) al 10'58, Marcio (A) al 15'52, Sandrinho (A) al 18'52 p.t.; Bresciani (N) al 12'16, Vander Carioca al 18'22 s.t.
SEQUENZA CALCI DI RIGORE: Sandrinho (A) gol, Planas (N) gol, Taverna (A) gol, Marchetti (N) gol, Marcio (A) parato, Garcias (N) gol, Vander Carioca (A) parato, Junior (N) gol.
ARBITRI: Ierace di Grosseto e Ambrosini di Carrara.
NOTE: spettatori 3000 circa. Ammonito Gonzalez (N), Sandrinho (A) e Vander Carioca (A). Presenti in tribuna il presidente della Divisione Calcio a 5 Fabrizio Tonelli e i consiglieri Praticò, Zaccardi e Zapponini, il sindaco di Conversano Iudice, il dottor Cavallo della Regione Puglia e il presidente del Comitato Regionale pugliese Tisci.

COVERSANO - Finale con sorpresa. Il favoritissimo Arzignano campione d'Italia lascia la coppa alla neo-promossa Nepi al termine di un match combattutissimo davanti ai 3000 del Pala San Giacomo.
La serata comincia subito bene, preceduta dal torneo di calcio a 5 giovanile intitolato a Franco D'Attoma (ex presidente del Perugia calcio dal 197 all'82 e nativo proprio di Conversano). Poi entrano in campo le squadre, con il Nepi non può disporre del portiere titolare Maresca (espulso nella semifinale con il Perugia) e l'Arzignano che presenta invece in lista Almir Rossa, anche se la sua è una presenza proforma (il difensore è out per un problema muscolare). I veneti cominciano con Farina, Marcio, Sandrinho, Foglia e Vander Carioca; i laziali rispondono invece con Bottaro tra i pali (all'esordio in questa finale eight), Planas, Garcias, Bresciani e Junior.
Il ritmo è subito altissimo e la gara si infiamma subito, con un botta e risposta tra Junior e Foglia. L'approccio alla gara del Nepi sembra però migliore e al 3'15 passa per primo: Garcias pressa bene una palla sull'esterno, Gonzalez gira subito per Planas, bravo a trafiggere Farina di piatto. Al 6'26 il Nepi passa ancora: ottima difesa su Vander Carioca, contropiede portato da Marchetti e chiusura di Garcias per il 2-0. L'Arzignano allora prova a reagire e ci riesce poco prima della metà del primo tempo. De Bella mette giù Vander Carioca in area: calcio di rigore e trasformazione di Sandrinho per il 2-1. Poi è Taverna a farsi pericoloso, ma passano pochi secondi che Junior va a segno: riceve palla da pivot, si gira e fa secco Farina. Passano i minuti e le squadre si caricano di falli, fino al 3-2 dell'Arzignano: dopo aver provato un paio di spunti, Vander Carioca va via bene e regala a Marcio un pallone che il capitano veneto mette dentro di piatto sull'uscita di Bottaro. Sandrinho prova allora a pareggiare e alla fine ci riesce: ruba un bel pallone a Gonzalez, resiste al ritorno dell'argentino, duetta con Vander Carioca ed insacca sul pallone di ritorno del pivot brasiliano. Si va quindi al riposo così, sul 3-3.
Nel secondo tempo al 12'16 il Nepi torna in vantaggio: bell'uno-due tra Garcias e Planas, con quest'ultimo che piazza il pallone sul secondo palo dove è appostato Bresciani per il 4-3 di piatto. A 1'38 dalla fine arriva il 4-4: manovra sulla sinistra, palla a Vander Carioca in posizione defilata e puntata su cui il portiere del Nepi Bottaro si fa trovare impreparato. Si va ai tempi supplementari. Succede ben poco. Si va ai calci di rigore e le parate di Bottaro su Marcio e Vander Carioca sono decisive per il Nepi. I gialloneri si aggiudicano la loro prima coppa Italia, tra il delirio della sua tifoseria e gli applausi dei quasi tremila spettatori accorsi al palazzetto di Conversano.
PREMIO ENEL LEALTA' NELLO SPORT - Anche per la Coppa Italia l'Enel ha messo in palio un trofeo del progetto "Lealtà nello Sport" da assegnare alla squadra più corretta. Per questa edizione il trofeo è stato vinto dall'Arzignano. Il premio è stato consegnato da Filippo Vecchi, responsabile Enel Bari e da Franco Deramo, responsabile comunicazione Enel della Puglia e Basilicata.
Antonio Galizia

CLASSIFICA MARCATORI

4 Vander Carioca (Arzignano)
2 Bresciani (Nepi)
2 Junior (Nepi)
2 Lanconi Da. (Perugia)
2 Marcio (Arzignano)
2 Morgado (Montesilvano)
2 Saad (Luparense)
2 Sandrinho (Arzignano)
2 Schurtz (Prato)
1 Aladinho (Prato)
1 Antonazzi (Perugia)
1 De Nichile (Roma)
1 Foglia (Arzignano)
1 Garcias (Nepi)
1 Gioia (Perugia)
1 Marchetti (Nepi)
1 Moretti (Luparense)
1 Planas (Nepi)
1 Rogerio (Perugia)
1 Salomao (Prato)
1 Scandolara (Arzignano)

ALBO D'ORO COPPA ITALIA DI SERIE A

1985/86: Circolo Canottieri Aniene
1986/87: Circolo Canottieri Aniene
1987/88: Eur Olimpia Roma
1988/89: Roma RCB
1989/90: Roma RCB
1990/91: Torrino Sporting Club
1991/92: Torrino Sporting Club
1992/93: Torrino Sporting Club
1993/94: Torrino Sporting Club
1994/95: Torrino Sporting Club
1995/96: ITCA Torino
1996/97: ITCA Torino
1997/98: Lazio
1998/99: Lazio
1999/00: Intercart Genzano
2000/01: Sasol Augusta
2001/02: Furpile Prato
2002/03: Lazio
2003/04: Furpile Prato
2004/05: Nepi Viterbo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400