Martedì 22 Gennaio 2019 | 13:51

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

 
L'APPUNTAMENTO
Circolo della Vela Bari, i primi 90 annidomani la grande festa con l'open day

Circolo della Vela Bari, i primi 90 anni
domani la grande festa con l'open day

 
Serie B1 pallavolo
La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

 
Aveva 49 anni
Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

 
Ingaggiato
Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

 
Nel giorno dell'Epifania
La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

 
CICLOCROSS
Loconsolo

Capolavoro Puglia nella gara degli Allievi
Loconsolo (Eurobike) vince il Giro d'Italia

 
Calcio femminile
Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «In campo bestemmiavano»La replica: «Esagerata»

Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «Bestemmiavano». La replica: «Esagerata»

 
Serie D
Bari in campo col Messina al San Nicola Segui la diretta

Bari batte il Messina 2-0 e mantiene la vetta La diretta

 
Basket
Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

 

Calcio / Serie B - Bari pareggia a Pescara

Risultato finale 2-2 sul campo abruzzese, anche se la squadra pugliese meritava di vincere. In testa alla classifica, il Genoa pareggia 1-1 a Catanzaro e domina con 40 punti. La squadra barese è quart'ultima con 19 punti • I risultati della 19ª giornata del campionato e la classifica cannonieri
Pescara e Bari 2-2 (1-1)
• PESCARA (4-4-1-1): Ivan, Pomante, Terra, Sbrizzo, Fusco, Job, Lo Nero, Cavallo (14' st Minopoli), Croce, Giampaolo, Calaiò. (14 Brivio, 20 Garzon, 23 Carozza, 26 Vitale, 34 Ciofani, 77 Antonini). All.: Simonelli.
• BARI (3-4-1-2): Gillet, Brioschi, Sibilano, Micolucci, Candrina (36' pt Goretti), Carrus, Bellavista, Scaglia, La Vista, Santoruvo, Motta. (22 Di Bitonto, 3 Anaclerio, 5 Bianconi, 10 Pagana, 19 Lipatin, 21 Goretti, 23 Dionigi). All.: Carboni.
• Arbitro: Gabriele di Frosinone.
• Reti: pt 24' Giampaolo, 40' Carrus; st 6' Scaglia, 48' Sbrizzo.
• Recupero: pt 2', st 4'.
• Angoli: 6-4 per il Bari.
• Ammoniti: Santoruvo e Fusco per reciproche scorrettezze, Brioschi, Lo Nero, Calaiò, Pomante per gioco falloso, Croce per comportamento non regolamentare.
• Spettatori: 4.000 circa

PESCARA - Il Pescara agguanta il pareggio all'ultimo respiro con un gol di Sbrizzo. Vittoria sfumata in zona Cesarini per un Bari che avrebbe meritato pienamente i tre punti dopo aver condotto la gara per larghi tratti, sfruttando una giornata totalmente negativa del Pescara. Abruzzesi incerti in difesa, macchinosi e confusionari a centrocampo e in avanti. Decisamente sottotono Emanuele Calaiò, evidentemente frastornato e distratto dalle continue voci di mercato sul suo conto.
In partenza, nel Pescara Zeoli non recupera e Simonelli è costretto a dirottare Fusco sulla fascia sinistra. Partita in mano al Bari sin dalle prime battute. Carboni opta per un offensivo 3-4-1-2 (che diventerà 4-3-3 dopo l'uscita dell'incerto Candrina per Goretti), Pescara con l'usuale 4-4-1-1 con Giampaolo a sostenere l'unica punta Calaiò.
Bari subito pericoloso: al 5' Sibilano va in rete sugli sviluppi di una punizione di Scaglia, ma la sua posizione è irregolare. Al 14' e al 16' è La Vista a rendersi pericoloso: ma Ivan nella prima occasione e un'involontaria respinta di Motta in quella successiva negano il gol al fantasista barese. Nel miglior momento del Bari, il lampo del Pescara: Job si invola sulla destra, cross sul secondo palo dove Giampaolo di testa insacca sotto la traversa (24').
Il Bari non si disunisce, continua a macinare gioco e dopo un doppio miracolo di Ivan (36') su Sibilano e Motta, arriva il pareggio: azione confusa, Sbrizzo commette l'errore decisivo (mancato intervento in area) e Carrus solo davanti a Ivan non ha problemi ad insaccare.
Pirotecnico l'inizio di ripresa: botta e risposta Calaio-Santoruvo al 4' e al 6', poi è proprio l'attaccante barese a costruire il vantaggio biancorosso, difendendo palla ai limiti dell'area e poi invitando al tiro Scaglia, la cui battuta si infila a fil di palo (6'). Il Pescara a testa bassa si butta in avanti, Bari pericoloso in contropiede, ma incapace di chiudere il match prima con Motta (25') e poi con La Vista (31').
Antonini fa le prove del pareggio al 41', arrivando male su un cross dalla destra di Job. In pieno recupero il pareggio di Sbrizzo: angolo di Job, Gilet esce e si scontra sul muro umano in area, Sbrizzo a porta vuota insacca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400