Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 13:22

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

 
L'APPUNTAMENTO
Circolo della Vela Bari, i primi 90 annidomani la grande festa con l'open day

Circolo della Vela Bari, i primi 90 anni
domani la grande festa con l'open day

 
Serie B1 pallavolo
La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

 
Aveva 49 anni
Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

 
Ingaggiato
Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

 
Nel giorno dell'Epifania
La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

 
CICLOCROSS
Loconsolo

Capolavoro Puglia nella gara degli Allievi
Loconsolo (Eurobike) vince il Giro d'Italia

 
Calcio femminile
Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «In campo bestemmiavano»La replica: «Esagerata»

Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «Bestemmiavano». La replica: «Esagerata»

 
Serie D
Bari in campo col Messina al San Nicola Segui la diretta

Bari batte il Messina 2-0 e mantiene la vetta La diretta

 
Basket
Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

 

Pallavolo - Musi lunghi in Puglia

Hanno perso tutte e tre le pugliesi di serie A: il Taranto a Piacenza (3-1), il Gioia in casa contro il Verona (0-3) e nel torneo cadetto il Taviano a Bolzano (3-0). Tra le donne, Santeramo nel caos: Montemurro "congelato"
Musi lunghi in Puglia dopo la domenica pallavolistica. Hanno perso tutte e tre le pugliesi di serie A: il Taranto a Piacenza (3-1), il Gioia in casa contro il Verona (0-3) e nel torneo cadetto il Taviano a Bolzano (3-0).
IN A1 - Sconfitta senza drammi per il Prisma Taranto sul campo del Copra Piacenza (3-1; 25-15, 23-25, 25-15, 27-25). Gli jonici hanno vanificato in parte il monte-punti sulle dirette concorrenti guadagnato grazie alla vittoria nel derby contro il Gioia. Ma a Piacenza non si poteva chiedere di più ai ragazzi di Di Pinto. Rabbuiato il Gioia del Colle che non ha sfruttato la "chance casalinga" contro il Marmi Lanza Verona (0-3; 14-25, 23-25, 18-25) deludendo il pubblico di casa con una prestazione incolore. «Non siamo riusciti ad entrare in gara ed abbiamo subito molto la battuta del Verona faticando in ricezione - ha detto il mister Claudio Torchia -. Il bel Gioia visto in altre occasioni è mancato».
Il Gioia resta fanalino di coda dopo 8 giornate, a soli 3 punti. «Spero solo che questo campionato non diventi un calvario - continua il tecnico biancorosso -. Se ci buttiamo giù ai primi ostacoli non ne verremo fuori in nessun modo. È normale che ora l'umore sia prostrato ma dobbiamo trovare immediatamente la forza ed il coraggio di reagire». La squadra non si perde d'animo. «Analizzando tutte le partite giocate, quella contro Verona è l'unico vero passo falso per noi - spiega il centrale Massimo Tomalino -. Ad inizio campionato eravamo a ranghi ridotti, in fase di rodaggio ed i risultati negativi erano prevedibili. Da quando la squadra è al completo abbiamo progressivamente mostrato ampi margini di miglioramento in gare buone come quella con Modena e Cuneo, ed anche nel derby che ci ha visto ben presenti in gioco. La partita con Verona pesa tanto oggi, ma è indispensabile mostrare maturità e riprendere il lavoro con serenità ed impegno».
IN A2 - Nulla da fare per il Salento d'amare Taviano. Nella nona giornata del campionato di A2 maschile, i salentini si arrendono al forte Sud Tirol Bolzano sempre vittorioso in casa. Risultato: 3-0 (32-20, 25-19, 25-22). Una gara dai due volti con un primo set equilibratissimo e ben interpretato dai giallorossi pugliesi, poi calati nel corso dell'incontro (32-30) dopo aver sciupato tre palle del set. Lo scotto è stato il calo di tensione, pagato nei successivi due set. Migliore in campo il brasiliano Kirchein (18 punti), del Bolzano. Per i salentini il "top scorer" è stato l'americano Ptak, con 17 punti all'attivo di cui 7 nel primo parziale. Il Taviano resta al penultimo posto con 5 punti. Solo il Forlì sta peggio. Fortunatamente per il Taviano, tutte le concorrenti per la salvezza hanno perso.
Onofrio Bruno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400