Giovedì 24 Gennaio 2019 | 09:55

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

Basket, Brindisi Happy Casa batte la capolista Milano 101-92

 
L'APPUNTAMENTO
Circolo della Vela Bari, i primi 90 annidomani la grande festa con l'open day

Circolo della Vela Bari, i primi 90 anni
domani la grande festa con l'open day

 
Serie B1 pallavolo
La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

 
Aveva 49 anni
Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

 
Ingaggiato
Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

 
Nel giorno dell'Epifania
La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

 
CICLOCROSS
Loconsolo

Capolavoro Puglia nella gara degli Allievi
Loconsolo (Eurobike) vince il Giro d'Italia

 
Calcio femminile
Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «In campo bestemmiavano»La replica: «Esagerata»

Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «Bestemmiavano». La replica: «Esagerata»

 
Serie D
Bari in campo col Messina al San Nicola Segui la diretta

Bari batte il Messina 2-0 e mantiene la vetta La diretta

 
Basket
Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

 

i più visti della sezione

Gp Valencia - Il trionfo della leggenda Rossi nel 250

Non pago di aver già vinto il suo terzo titolo nella MotoGP su tre anni che si corre con le quattro tempi, il campione pesarese raccoglie la vittoria anche all'ultimo Grand Prix del 2004, quello della Comunitat Valenciana sulla pista del «Ricardo Tormo»
Nove vittorie alla sua prima stagione in sella alla Yamaha, così come nella precedente stagione con la Honda. Valentino Rossi sempre più nella leggenda. Il campione pesarese, non pago di aver già vinto il suo terzo titolo nella MotoGP su tre anni che si corre con le quattro tempi, ha voluto dimostrare di essere lui il numero uno in assoluto, andando a vincere anche l'ultimo Grand Prix del 2004, quello della Comunitat Valenciana sulla pista del «Ricardo Tormo». Una gara non facile, quella di Valentino, partito male ma via via sempre più veloce e capace di passare tutti gli altri fino a giungere per primo sotto la bandiera a scacchi. Alle sue spalle Max Biaggi, secondo in prova ed oggi secondo in gara. Anche per il romano non è stata una giornata facile, ma SuperMaX è riuscito a risalire chiudendo in scia del suo rivale-nemico di sempre. Alm terzo posto staccato di quasi quattro secondi Troy Bayliss che, così, lascia la Ducati con un podio. Solo quarto Sete Gibernau che, quindi, non è riuscito a garantire al proprio team la Movistar Telefonica Honda il titolo di migliore squadra, andato anche questo al team di Rossi la Galouises Fortuna Yamaha. Gara in sordina per Loris Capirossi che ha chiuso al nono posto.
Anche nella classe 250 cc., successo del neo iridato Dani Pedrosa che ha dominato la gara così come ha fatto per tutta la stagione, vincendo in solitario. A completare la giornata positiva della Honda il secondo e terzo posto del connazionale Toni Elias e del giapponese Hiroshi Aoyama. Un risultato che consente al marchio dell'ala di conquistare anche il titolo costruttori. La prima delle Aprilia è stata quella del francese Randy De Puniet davanti alla moto gemella del privatissimo Franco Battaini. Da segnalare che l'argentino Sebastian Porto, secondo nella graduatoria iridata, è rimasto in lotta con Pedrosa fino ad otto giri dal termine, poi, una caduta a causa di un problema al cambio, lo ha messo definitivamente fuori corsa. Nella piccola 125 cc., invece, Andrea Dovizioso, non è riuscito a «bagnare» il suo titolo iridato con un ultimo successo. Il pilota della Honda, infatti, è finito secondo alle spalle della Aprilia dello spagnolo Hector Barbera che con questo risultato chiude la stagione al secondo posto visto che Roberto Locatelli non è andato oltre il sesto posto. L'altro spagnolo Alvaro Bautista, sempre su una moto di Noale ha conquistato il gradino più basso del podio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400