Giovedì 22 Agosto 2019 | 16:14

NEWS DALLA SEZIONE

Il match
Raffo Cup a Taranto, blackout allo stadio e la curva si accende con i cell

Raffo Cup a Taranto, blackout allo stadio: curva illuminata con i cell

 
L'incidente
Ciclismo, il lucano Pozzovivo investito da un'auto: varie fratture agli arti

Ciclismo, Pozzovivo investito: «Hanno messo fine alla mia carriera»

 
il preolimpico
Bari, Italvolley da batticuore: batte 3-2 l'Australia. Ora tocca all'armata serba

Bari, Italvolley da batticuore: batte 3-2 l'Australia. Ora tocca all'armata serba

 
Qualificazioni
Italvolley show, a Bari parte col piede giusto: battuto il Camerun

Italvolley show, a Bari parte col piede giusto: battuto il Camerun

 
La storia
Da Catalina a Los Angeles a nuoto per 36 km di notte: la sfida del pugliese Di Pierro

Da Catalina a Los Angeles a nuoto per 36 km di notte: la sfida del pugliese Di Pierro

 
La storia
Nuoto, Gargano 2000 in missione: a Mondiali ed Europei 2 campioni disabili

Nuoto, Gargano 2000 in missione: a Mondiali ed Europei 2 campioni disabili

 
Calcio
Bari, sposini si abbonano nel giorno del matrimonio. Arriva in prestito Ferrari

Bari, sposini si abbonano nel giorno del matrimonio. Arriva Ferrari

 
La decisione
Calcio femminile, è ufficiale: la Pink Bari ripescata in Serie A

Calcio femminile, è ufficiale: la Pink Bari ripescata in Serie A

 
La bimba d'argento del nuoto
Benny Pilato torna a casa: tanti i fan ad accoglierla in aeroporto a Brindisi

Benny Pilato torna a casa: tanti i fan ad accoglierla in aeroporto a Brindisi

 
La nuotatrice tarantina
Mondiali nuoto, Benny Pilato da record: a 14 anni è medaglia d'argento nei 50 rana

Mondiali nuoto, super Benny Pilato: a 14 anni è argento nei 50 rana

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
Bari
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Totti riporta l'Italia alla vittoria

Battuta la Bielorussia 4-3 (doppietta del romanista, tra cui un rigore, e reti del compagno di squadra De Rossi e di Gilardino) nella gara di qualificazione agli Europei di Germania 2006. Ma gli avversari hanno tenuto gli azzurri sempre sotto pressione. Nell'altra partita del girone, la Norvegia ha superato la Slovenia 3-0
Daniele De RossiITALIA-BIELORUSSIA 4-3 (2-0)

ITALIA (4-4-1-1): Buffon 5.5, Oddo 6 (24' st Cannavaro sv), Materazzi 6, Nesta 6.5, Pancaro 6, Diana 4.5 (20' st Perrotta sv), Gattuso 5.5, De Rossi 7 (29' Blasi sv), Zambrotta 6, Totti 7, Gilardino 6.5 (12 Pelizzoli, 16 Esposito, 18 Toni, 19 Corradi). All. Lippi 6.
BIELORUSSIA: (4-2-3-1): Khomutovsky 5.5, Tarlovsky 5.5, Yaskovich 6, Shtanyuk 5 , Gurenko 6, Kulchy 6 (39' st Kovel sv), Lavrik 5.5 (30' st Kovba sv), Koritko 4.5 (36' pt Bulyga 6.5), Belkevich 5.5, Romashenko 7.5, Kutuzov 5.5 (12 Sulima, Rovneiko, 15 Sashcheka, 16 Suchkov). All. Baidachny 6. Arbitro: Megia Davila (Spa) 6.5.
Reti: nel pt 26' Totti (rigore), 34' De Rossi; nel st 7' e 43' Romaschenko, 28' Totti, 32' Bulyga, 41' Gilardino.
Angoli: 2-0 per l'Italia. Recupero: 2' e 3' Note: espulso Yaskovich per doppia ammonizione; ammoniti Gurenko e Shtanyuk per gioco falloso, Koritko, Oddo e Zambrotta per comportamento non regolamentare. Spettatori 18.000 per un incasso di 270 mila euro.

**I GOL**

26' pt: Oddo calcia il primo angolo azzurro, su Pancaro Korytko inventa un anticipo di mano che Megia Davila non può non vedere. Totti va al dischetto e segna senza esultare ma con troppi azzurri in area l'arbitro fa ripetere: Totti fa il bis, stesso tiro, ancora gol, e di nuovo nessuna esultanza.
34' pt: Totti cambia gioco a sinistra, Pancaro triangola rapido con Zambrotta e lancia in profondità. Sul velo di Gilardino, Totti si ritrova solo a centro area e si lascia anticipare mentre prova a cambiar piede. Sulla ribattuta, arriva De Rossi che ruba palla fa un passo e tira una botta di destro a fil di palo.
7' st: Romaschenko avanza palla al piede fino ai 30 metri defilato a sinistra, vede Buffon due passi oltre la linea di porta e scocca una palombella che sale e riscende morbida in rete, oltre la testa del portiere azzurro.
28' st: Totti ruba palla a centrocampo e tira dritto verso l'area, fermato ai 30 metri da Shtanyuk per un fallo da ammonizione. L'azzurro piazza palla e tira una botta a giro sul palo più lontano.
32' st: Bulyga da dietro ruba palla a Gattuso e di sinistro mette dentro con un tiro a giro.
41' st: Zambrotta avanza centrale e tira una botta di destro, sulla respinta del portiere Gilardino si inginocchia e infila di testa per il tripudio del Tardini.
43' st: ancora Romashcenko, ancora da fuori: ma stavolta è una punizione potente che sbatte sotto la traversa centrale beffando di nuovo il portiere azzurro0.

PARMA - Che partita! E che emozioni. Alla fine non sappiamo se essere soddisfatti -oltre che del risultato, assai importante- della prova dell'attacco, che finalmente ha segnato in abbondanza (si sono sbloccati Totti, due gol su calci piazzati, e Gilardino) oppure essere preoccupati dai tre gol (che sommati a quelli delle altre gare dei Mondiali fanno cinque in quattro partite!) beccati dalla difesa, che ha commesso alcuni errori. Certo, i bielorussi dopo un inizio in tono minore, nella ripresa hanno dato filo da torcere agli azzurri e hanno segnato tre volte: due gol sono apparsi imparabili pure per Buffon. Ma evidentementre qualcosa non ha funzionato in fase di contenimento e le mosse di Lippi sono apparse a volte azzardate (Perrotta a sinistra). Per ora occorre prendersi il risultato, che allontana i nuvoloni grigi che si eerano addensati all'orizzonte, poi si vedrà.
Lippi, dopo una settimana agitata a seguito della sconfitta di Celje contro la Slovenia, ha effettuato altri cambiamenti reinserendo inizialmente Oddo, Pancaro e Materazzi in difesa, Diana e Zambrotta esterni di centrocampo e schierando Totti in appoggio a Gilardino in attacco. Bisogna dire che per 25' è stato difficile giocare, per gli azzurri. I bielorussi, che hanno inserito Tarlovsky in difesa, spostando il bravo Kulchiy a centrocampo, hanno fatto blocco in mezzo e, tenendo il solo Kutuzov davanti, hanno impedito ai nostri di ragionare, così Diana sulla destra e Gilardino erano apparsi isolati.
Totti ha cercato vanamente i collegamenti e la partita è stato un duro corpo a corpo con il solo Zambrotta pronto ad andarsene pericolosamente sulla sinistra. Poi tutto è cambiato al 27' quando su un angolo di Oddo da destra, Korytko è saltato su Pancaro nettamente con la mano. Un regalo di cui Totti ha approfittato con una botta micidiale, ma siccome qualcuno era entrato in area, l'arbitro ha fatto ripetere il tiro e il romanista ha ripetuto la «bomba» sotto la traversa: ormai i cucchiai li usa solo per ragioni gastronomiche, per la minestra.
A questo punto l'Italia è cresciuta, prendendo coraggio: grande giocata di Gilardino su ispirazione di Zambrotta al 31': stop di petto e girata fuori. Un minuto dopo Zambrotta ha dato una grande palla a Gilardino che ha fintato per Totti, colto di sorpresa, la palla è stata rimessa in mezzo e De Rossi l'ha piazzata rasoterra alla destra del portiere bielorusso. Azzurri in scioltezza, ancora qualche tentativo di Zambrotta e Totti e un malinteso Buffon-Materazzi-Nesta con scontro alla Ridolini, ma senza conseguenze.
Persino lo sciopero del tifo ha trovato dei crumiri e lo stadio si è scaldato, anche se all'inizio della ripresa un'altra esitazione azzurra in area di Gattuso ha messo Kutuzov in grado di tirare da sette-otto metri, ma su Buffon in uscita. Dopo che Kulchiy ha deviato all'indietro una punizione di Totti colpendo la traversa, la partita si è riaperta per un gran tiro di Romashechenko da oltre 35 metri sotto la traversa di un Buffon forse non ben piazzato, ma forse imparabile.
Nell'allenamento della vigilia molti giocatori bielorussi avevano tirato dalla linea mediana del campo: insomma, ci provano, dalla lunga distanza. Il gol ha dato fiducia agli uomini di Baidaychny, così Lippi ha deciso di cambiare: fuori Diana, Zambrotta a destra e Perrotta a sinistra, proprio così. E visto che Belkevich aveva fatto volare Buffon sulla destra, che i nostri erano apparsi un po' in difficoltà, rinculando, Lippi ha rispolverato il vecchio Cannavaro in marcatura sulla destra. L'incubo è durato poco: al 29' una magistrale punizione di Totti, ad effetto sulla sinistra di Khomutovsky, ha ridato fiducia agli azzurri che però hanno dimostrato di aver ancora voglia di brividi: un errore di Gattuso in area è stato fatale: Bulyga gli ha soffiato la palla e di sinistro ha battuto Buffon. E dopo un'altra bella bordata di Totti, Buffon ha salvato il risultato su un tocco di Bulyga da due passi.
Al 42' un altro gol che è sembrato quello della tranquillità: tiro di Zambrotta, il portiere non ha trattenuto e Gilardino (finalmente!) ha insaccato in tuffo di testa. In realtà gli azzurri han dovuto tribolare ancora perchè Romashechenko su punizione da 25 metri l'ha messa sotto la traversa e gli ultimi minuti sono stati alquantro travagliati, anche se l'espulsione di Yaskovich ha concluso una partita vinta, ma che ha lasciato alcune perplessità.

Questo il quadro dei risultati con la classifica del girone 5

GIRONE 5
Norvegia - Slovenia 3-0
Moldova - Scozia 1-1
ITALIA - Bielorussia 4-3

Classifica: ITALIA 9 punti; Slovenia, Norvegia 7; Bielorussia 4; Scozia 2; Moldova 1.

GIRONE 1
Andorra - Macedonia 1-0
Armenia - Repubblica Ceca 0-3
Olanda - Finlandia 3-1

Classifica: Finlandia, Romania 9 punti; Olanda 7; Rep. Ceca 6; Macedonia, 4; Andorra 3; Armenia 0.

GIRONE 2
Kazakhstan - Albania 0-1
Ucraina - Georgia 2-0
Danimarca - Turchia 1-1

Classifica: Ucraina 8 punti; Albania, Turchia 6; Danimarca 5; Georgia 4; Grecia 2; Kazakhistan 0.

GIRONE 3
Lettonia - Estonia 2-2
Lussemburgo - Liechtenstein 0-4
Portogallo - Russia (3-0 al 45')

Classifica: Slovacchia 10 punti; Portogallo, Estonia 7; Russia, Lettonia, Liechtenstein 4, Lussemburgo 0.

GIRONE 4
Irlanda - Far Oer 2-0
Cipro - Francia 0-2

Classifica: Francia, Eire 8 punti; Israele, Svizzera 5; Far Oer, Cipro 1.

GIRONE 6
Azerbaijan - Inghilterra 0-1
N.Irlanda - Austria 3-3
Galles - Polonia 2-3

Classifica: Inghilterra 10 punti; Polonia 9; Austria 5; N. Irlanda 3; Galles, Azerbaijan 2.

GIRONE 7
Serbia&Montenegro - San Marino 5-0
Lituania - Spagna 0-0

Classifica: Serbia Montenegro 7 punti; Lituania, Spagna 5; Bosnia 2; Belgio 1; San Marino 0.

GIRONE 8
Bulgaria - Malta 4-1
Islanda - Svezia 1-4

Classifica: Croazia, Bulgaria 7 punti; Svezia 6; Ungheria 3; Malta, Islanda 0.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie