Domenica 20 Gennaio 2019 | 11:34

NEWS DALLA SEZIONE

L'APPUNTAMENTO
Circolo della Vela Bari, i primi 90 annidomani la grande festa con l'open day

Circolo della Vela Bari, i primi 90 anni
domani la grande festa con l'open day

 
Serie B1 pallavolo
La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

 
Aveva 49 anni
Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

Lutto nel mondo del calcio: morto Phil Masinga, ex del Bari

 
Ingaggiato
Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

Bari calcio, new entry nei biancorossi: arriva l'esterno Quagliata

 
Nel giorno dell'Epifania
La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

La Pvg Bari vince in trasferta contro l'Expert Volley Palmi

 
CICLOCROSS
Loconsolo

Capolavoro Puglia nella gara degli Allievi
Loconsolo (Eurobike) vince il Giro d'Italia

 
Calcio femminile
Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «In campo bestemmiavano»La replica: «Esagerata»

Polemica tra Milan e Pink Bari, Morace: «Bestemmiavano». La replica: «Esagerata»

 
Serie D
Bari in campo col Messina al San Nicola Segui la diretta

Bari batte il Messina 2-0 e mantiene la vetta La diretta

 
Basket
Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

Brindisi ko con Avellino, ma resta la speranza Final Eight

 
Sport
Basket, Brindisi passa a Trieste: finisce 71-92

Basket, Brindisi passa a Trieste: finisce 71-92

 

Pugilato - Piccirillo punta al Mondiale

Il pugile barese ha dato prova sabato scorso, nell'incontro dei superwelter vinto contro l'ungherese Szabo, di essere ancora in grado di competere ai massimi livelli. A metà ottobre sarà ancora sul ring. Poi potrebbe combattere per l'europeo a novembre contro l'ucraino Dzindziruk. A meno che...
BARI - Un potente colpo alla figura e l'ungherese Szabo è caduto al tappeto dopo nemmeno 180 secondi: tanto è durata la permanenza sul ring di Michele Piccirillo, che sabato scorso a Mede Lomellina (Pavia) ha dato prova di essere in possesso ancora di buoni numeri e soprattutto di una buona dose di potenza. Il pugile barese è soddisfatto della sua prova: la vittoria è un'indispensabile iniezione di fiducia per proseguire la sua scalata alle vette della categoria superwelter. Un ko netto inflitto l'ungherese, al primo round: al Gentleman del ring non accadeva da ben 11 anni, precisamente dal suo quarto incontro da professionista contro il franco-tunisino Nasari. «E' stato un test positivo, per il quale mi ero preparato bene. Ero pronto ad attaccare alla grande tutte e dieci le riprese. Pensavo che durasse di più - ha ammesso candidamente - ma in ogni caso vincere fa sempre bene».
L'obiettivo è sempre ambizioso, combattere per l'europeo o per il mondiale, ma, nel frattempo, Piccirillo può ancora migliorare nella sua nuova categoria: «Ho due chili in più e si sente che ho maggiore potenza nei pugni. A metà ottobre tornerò sul ring per non perdere il ritmo ed avere sempre il polso della mia preparazione. Sabato sera ho potuto constatare che venti giorni di palestra ed il potenziamento muscolare hanno prodotto evidenti risultati. I miglioramenti sono sotto gli occhi di tutti». «Ora si riparte. L'appuntamento più vicino potrebbe essere l'europeo a novembre contro l'ucraino Serghei Dzindziruk. Sono il suo sfidante ufficiale. Ma se si dovessero accorciare i tempi per il mondiale... - ha concluso Piccirillo - io mi farò trovare pronto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400