Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 16:29

NEWS DALLA SEZIONE

Il ricordo di Braynt
Kobe, la morte di un semidio innamorato del Belpaese

Kobe, la morte di un semidio innamorato del Belpaese

 
nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl risarcimento
Taranto, operaio morì di mesotelioma per colpa dell'amianto: 500mila euro agli eredi

Taranto, operaio morì di mesotelioma per colpa dell'amianto: 500mila euro agli eredi

 
PotenzaPsicosi
Potenza, «coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

Potenza, «Coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

 
Homela sentenza
Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
FoggiaLa segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 

i più letti

Conferma: Pantani fu ucciso dalla cocaina

Relazione finale sulle cause deldi cocaina di altissima qualità. L'ex corridore aveva un midollo osseo normale. «Questo significa - ha detto il perito Fortuni - che non possiamo dire che abbia assunto quantità importanti per un tempo lungo»
BOLOGNA - Il perito del caso Pantani, il medico legale professor Giuseppe Fortuni consegnerà mercoledì prossimo al Pm Paolo Gengarelli della procura di Rimini la relazione finale sulle cause del decesso che confermano come la causa fu l'assunzione di una dose di cocaina di altissima qualità, ad oltre il 70%, non tagliata male.
Nella sua relazione (230 pagine, comprensive di allegati e tabelle) il professor Fortuni ha risposte ai quesiti avanzati dal Pm e nelle conclusioni si ribadisce anche che si è trattato di una disgrazia. Non ci fu in altri termini nessuna intenzione di uccidersi da parte del Pirata mentre nel midollo osseo di Pantani - ha spiegato ancora il medico legale - non ci sono segni significativi di sostanze dopanti assunte in precedenza.
Il perito nel suo lavoro, durato alcuni mesi, ha dunque escluso l'ipotesi del suicidio così come ha escluso che farmaci antidepressivi, che Pantani assumeva, possano aver contribuito al decesso. «Pantani era in preda ad un delirium da cocaina; aveva in pratica perso il contatto con la realtà», ha spiegato il Professor Fortuni sintetizzando così una parte della lunga perizia che verrà consegnata mercoledì a mezzogiorno al Magistrato.
Quanto all'assenza di segni significativi di sostanze dopanti come l'eritropoietina che Pantani può aver assunto nel corso della sua carriera sportiva, il professor Fortuni ha sostenuto, rispondendo così ad un altro dei quesiti posti dal magistrato, che Pantani aveva un midollo osseo normale. «Questo significa - ha detto ancora Fortuni - che non possiamo dire che abbia assunto quantità importanti per un tempo lungo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie