Venerdì 24 Gennaio 2020 | 17:55

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'evento
La Puglia e le sue orecchiette sbarcano a New York: grande successo al Travel Show 2020

La Puglia e le sue orecchiette sbarcano a New York: grande successo al Travel Show 2020

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
LecceGiornata della Memoria
Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
FoggiaIl caso
Foggia, prendevano reddito di cittadinanza ma lavoravano in nero in centri scommesse

Foggia, prendevano reddito di cittadinanza ma lavoravano in nero in centri scommesse

 
Tarantola denuncia
Mittal, sindacati: «Spogliatoi fatiscenti e senza acqua calda»

Mittal, sindacati: «Spogliatoi fatiscenti e senza acqua calda»

 
PotenzaDopo la tragedia
Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

F1 - La Fia vuole mettere un... freno alle vetture

Diminuite le performance delle vostre monoposto, altrimenti prenderemo noi le misure affinché lo facciate. E' il diktat del Consiglio mondiale della Federazione internazionale che ha deciso di imporre ai team provvedimenti per ridurre la velocità • Mosley annuncia le dimissioni in ottobre
MAGNY COURS - Diminuite le performance delle vostre vetture, altrimenti prenderemo noi le misure affinché lo facciate. E' il diktat del Consiglio mondiale della Fia, che ieri ha Parigi ha deciso di imporre ai team provvedimenti che, riducendo la velocità in Formula 1, incrementino la sicurezza. Se non lo faranno, in ottobre, in modo che possa essere in vigore la prossima stagione, sarà cambiato il regolamento.
Il presupposto del perentorio comunicato della Fia, distribuito a Magny Cours alla vigilia del Gp di Francia, sono stati gli incidenti di Felipe Massa in Canada e di Ralf Schumacher negli Stati Uniti «che hanno dimostrato i limiti - scrive la Federazione - delle ultime misure di sicurezza della Fia e che le velocità sono aumentate troppo nettamente nel corso degli ultimi sette anni».
La nota infatti ha messo a confronto i tempi delle stagioni dal 1998 al 2004 su tre piste: nel '98 a Imola in prova si girava in 1'25"973, a Melbourne in 1'30"010, a Monaco in 1'19"798. Sette anni dopo i tempi sono scesi rispettivamente a 1'19"753, 1'24"408, 1'13"985. In gara il passaggio è stato da 1'29"345, 1'31"649 e 1'22"948 a 1'20"411, 1'24"125 e 1'14"439. Insomma, per la gara imolese il ritocco al ribasso è addirittura di quasi nove secondi in sette anni. «Il consiglio mondiale - è la conseguente scelta della Fia - ha deciso all'unanimità di domandare espressamente al gruppo di lavoro tecnico di F.1 di proporre misure tendenti a ridurre le performance delle vetture in base all'art.7.5 del Patto della Concordia. Se un accordo non sarà trovato e se la Fia sarà costretta a seguire la procedura completa dell'Art.7.5, le misure che essa imporrà saranno annunciate in ottobre e entreranno in vigore tre mesi più tardi, in tempo valido per la stagione 2005».
La Fia ha anche stabilito le date del prossimo campionato mondiale: 6 e 20 marzo, 3, 17 e 24 aprile, 8 e 22 maggio, 5, 12 e 26 giugno, 3, 17 e 31 luglio, 21 agosto, 4, 11 e 25 settembre, 9 e 23 ottobre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie