Venerdì 14 Agosto 2020 | 16:33

NEWS DALLA SEZIONE

NUOTO
La stella barese del nuoto sogna già le Olimpiadi

De Tullio, la stella barese del nuoto sogna già le Olimpiadi

 
Orgoglio tarantino
Al Sette Colli è Benny Pilato show: record italiano nei 100 rana

Al Sette Colli è Benny Pilato show: record italiano nei 50 rana

 
Nuoto
De Tullio, il 19enne barese con le braccia d’argento. Meglio di lui solo Detti e il lucano Acerenza è terzo

De Tullio, il 19enne barese con le braccia d’argento. Meglio di lui solo Detti e il lucano Acerenza è terzo

 
a roma
De Tullio, il 19enne barese con le braccia d'argento

Nuoto, subito Puglia al Sette Colli: De Tullio argento, bronzo alla Di Liddo e al lucano Acerenza

 
NUOTO
I big del nuoto al «Sette Colli», la Puglia vuole lasciare la firma

I big del nuoto al «Sette Colli», la Puglia vuole lasciare la firma

 
L'INTERVISTA
Vanessa Ferrari e i Giochi indigesti: «Mi chiamano farfalla, so volare»

Vanessa Ferrari e i Giochi indigesti: «Mi chiamano farfalla, so volare»

 
L'IMPRESA
Biccari, l'alpinista Tamara Lunger scala il monte Cornacchia

Biccari, l'alpinista Tamara Lunger scala il monte Cornacchia

 
Automobilismo
Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

 
Il caso
Calcio, il Tar conferma: no al ripescaggio del Corato in Serie D

Calcio, il Tar conferma: no al ripescaggio del Corato in Serie D

 
LIBRI
Gigi Riva e il sogno del grande Cagliari

Gigi Riva e il sogno del grande Cagliari

 
auto
Binetto, Rally Italia Talent nel week end secondo prova post lockdown

Binetto, Rally Italia Talent nel week end seconda prova post lockdown

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

 

NEWS DALLE PROVINCE

Batdipendente amiu
Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

 
FoggiaEventi naturali
Chiesto lo stato di calamità per il nubifragio su Foggia

Chiesto lo stato di calamità per il nubifragio su Foggia

 
BariIl fenomeno
Scomparse nel Barese 6.370 persone

Bari e provincia: in 50 anni scomparse 6370 persone, metà sono minori

 
Materaa 38 anni
Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

 
PotenzaIl fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
LecceIl fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 
Tarantonel Tarantino
Manduria, rapina donna in chiesa e scappa: acchiappato da sottufficiale Marina Militare

Manduria, rapina donna in chiesa e scappa: acchiappato da sottufficiale Marina Militare

 
BrindisiIl ritrovamento
Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

 

i più letti

F1 - La Fia vuole mettere un... freno alle vetture

Diminuite le performance delle vostre monoposto, altrimenti prenderemo noi le misure affinché lo facciate. E' il diktat del Consiglio mondiale della Federazione internazionale che ha deciso di imporre ai team provvedimenti per ridurre la velocità • Mosley annuncia le dimissioni in ottobre
MAGNY COURS - Diminuite le performance delle vostre vetture, altrimenti prenderemo noi le misure affinché lo facciate. E' il diktat del Consiglio mondiale della Fia, che ieri ha Parigi ha deciso di imporre ai team provvedimenti che, riducendo la velocità in Formula 1, incrementino la sicurezza. Se non lo faranno, in ottobre, in modo che possa essere in vigore la prossima stagione, sarà cambiato il regolamento.
Il presupposto del perentorio comunicato della Fia, distribuito a Magny Cours alla vigilia del Gp di Francia, sono stati gli incidenti di Felipe Massa in Canada e di Ralf Schumacher negli Stati Uniti «che hanno dimostrato i limiti - scrive la Federazione - delle ultime misure di sicurezza della Fia e che le velocità sono aumentate troppo nettamente nel corso degli ultimi sette anni».
La nota infatti ha messo a confronto i tempi delle stagioni dal 1998 al 2004 su tre piste: nel '98 a Imola in prova si girava in 1'25"973, a Melbourne in 1'30"010, a Monaco in 1'19"798. Sette anni dopo i tempi sono scesi rispettivamente a 1'19"753, 1'24"408, 1'13"985. In gara il passaggio è stato da 1'29"345, 1'31"649 e 1'22"948 a 1'20"411, 1'24"125 e 1'14"439. Insomma, per la gara imolese il ritocco al ribasso è addirittura di quasi nove secondi in sette anni. «Il consiglio mondiale - è la conseguente scelta della Fia - ha deciso all'unanimità di domandare espressamente al gruppo di lavoro tecnico di F.1 di proporre misure tendenti a ridurre le performance delle vetture in base all'art.7.5 del Patto della Concordia. Se un accordo non sarà trovato e se la Fia sarà costretta a seguire la procedura completa dell'Art.7.5, le misure che essa imporrà saranno annunciate in ottobre e entreranno in vigore tre mesi più tardi, in tempo valido per la stagione 2005».
La Fia ha anche stabilito le date del prossimo campionato mondiale: 6 e 20 marzo, 3, 17 e 24 aprile, 8 e 22 maggio, 5, 12 e 26 giugno, 3, 17 e 31 luglio, 21 agosto, 4, 11 e 25 settembre, 9 e 23 ottobre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie