Martedì 28 Gennaio 2020 | 01:08

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL'accusa
«Mio fratello pestato in cella»: la denuncia della sorella dell'andriese Filippo Griner

«Mio fratello pestato in cella»: la denuncia della sorella dell'andriese Filippo Griner

 
Potenzaregione basilicata
Potenza, manca il numero legale, sciolta riunione del consiglio regionale

Potenza, manca il numero legale, sciolta riunione del consiglio regionale

 
FoggiaL'intervento
San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

 
HomeIl giallo
Bari, recuperato in mare il cadavere di una donna: forse un suicidio

Bari, recuperato in mare il cadavere di una donna: forse un suicidio (FOTO)

 
TarantoIl caso
Omicidio in sala giochi: 3 condanne a 30 anni a Taranto

Omicidio in sala giochi: 3 condanne a 30 anni a Taranto

 
BrindisiIl salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 

i più letti

Avviso agli arbitri: tolleranza zero per il gioco duro

Istruzioni per Euro 2004: cartellino rosso contro le entrate troppo violente, non solo quelle da dietro. Ammonizione per chi ostacola il gioco in modo anti sportivo (come le trattenute per la maglia), non rispetta la distanza regolamentare nei calci da fermo, simula ed eccede nell'esultare dopo un gol
PORTO - Tolleranza zero contro le entrate troppo violente e non solo quelle da dietro: per gli autori di questi falli dovrà scattare immediatamente il cartellino rosso. L'Uefa ha fornito precise istruzioni agli arbitri di Euro 2004, nell'intento di stroncare il gioco falloso.
Per giudicare sulla gravità dell'azione, i direttori di gara dovranno valutare l'intenzionalità del gesto, la velocità alla quale il tackle è stato portato, la possibilità per l'autore di raggiungere la palla ed il rischio di causare un danno all'avversario.
Le raccomandazioni, elencate in un documento consegnato agli arbitri, sollecitano poi l'ammonizione per tutti i gesti tesi ad ostacolare il gioco in maniera anti sportiva (come le trattenute volontarie per la maglia), soprattutto se messi in atto per impedire una chiara azione d'attacco, ma anche nei casi in cui non viene rispettata la distanza regolamentare nei calci da fermo.
Altri falli sanzionabili con il cartellino giallo sui quali l'Uefa ha richiamato gli arbitri alla massima severità sono la simulazione e l'eccesso di esultanza dopo un gol, con tanto di spogliarello in campo. Più tolleranza ci sarà invece verso i giocatori che per festeggiare si limiteranno a coprirsi il viso con la maglia.
Un avvertimento anche agli allenatori, ai quali l'Uefa ha ricordato che è vietato fumare in panchina e nell'area circostante delimitata, pena il rischio di incorrere in sanzioni disciplinari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie