Giovedì 22 Agosto 2019 | 15:39

NEWS DALLA SEZIONE

Il match
Raffo Cup a Taranto, blackout allo stadio e la curva si accende con i cell

Raffo Cup a Taranto, blackout allo stadio: curva illuminata con i cell

 
L'incidente
Ciclismo, il lucano Pozzovivo investito da un'auto: varie fratture agli arti

Ciclismo, Pozzovivo investito: «Hanno messo fine alla mia carriera»

 
il preolimpico
Bari, Italvolley da batticuore: batte 3-2 l'Australia. Ora tocca all'armata serba

Bari, Italvolley da batticuore: batte 3-2 l'Australia. Ora tocca all'armata serba

 
Qualificazioni
Italvolley show, a Bari parte col piede giusto: battuto il Camerun

Italvolley show, a Bari parte col piede giusto: battuto il Camerun

 
La storia
Da Catalina a Los Angeles a nuoto per 36 km di notte: la sfida del pugliese Di Pierro

Da Catalina a Los Angeles a nuoto per 36 km di notte: la sfida del pugliese Di Pierro

 
La storia
Nuoto, Gargano 2000 in missione: a Mondiali ed Europei 2 campioni disabili

Nuoto, Gargano 2000 in missione: a Mondiali ed Europei 2 campioni disabili

 
Calcio
Bari, sposini si abbonano nel giorno del matrimonio. Arriva in prestito Ferrari

Bari, sposini si abbonano nel giorno del matrimonio. Arriva Ferrari

 
La decisione
Calcio femminile, è ufficiale: la Pink Bari ripescata in Serie A

Calcio femminile, è ufficiale: la Pink Bari ripescata in Serie A

 
La bimba d'argento del nuoto
Benny Pilato torna a casa: tanti i fan ad accoglierla in aeroporto a Brindisi

Benny Pilato torna a casa: tanti i fan ad accoglierla in aeroporto a Brindisi

 
La nuotatrice tarantina
Mondiali nuoto, Benny Pilato da record: a 14 anni è medaglia d'argento nei 50 rana

Mondiali nuoto, super Benny Pilato: a 14 anni è argento nei 50 rana

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
Bari
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Dirigenti del Taranto accusati di truffa

Sei persone, tra cui il patron Pieroni e l'ex presidente Giove, indagate anche per falso in scrittura privata nell'inchiesta relativa alla falsa documentazione che sarebbe stata presentata due anni fa dalla società per incassare un credito vantato nei confronti della Lega di serie C, trasformato da 51mila in 151mila euro
TARANTO - Sei persone - attuali ed ex dirigenti del Taranto calcio - sono indagate per truffa e falso in scrittura privata nell' inchiesta relativa alla falsa documentazione che sarebbe stata presentata due anni fa dalla società jonica per incassare un credito vantato nei confronti della Lega di serie C.
Ai sei indagati il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, Aldo Petrucci, che coordina l'inchiesta, ha fatto notificare un avviso di conclusione dell'indagine. I destinatari del provvedimento sono il socio di maggioranza del Taranto Calcio, Ermanno Pieroni, l'ex presidente Massimo Giove, i componenti del consiglio di amministrazione Mimmo Tagarelli, Cosimo Simonetti e Antonio Palma, e l'ex amministratore del Taranto, Vincenzo Fogliamantillo.
L'inchiesta della magistratura penale viaggia parallelamente a quella degli organi sportivi federali. Fu infatti il presidente della Lega di serie C, Mario Macalli, a denunciare alla Procura federale la falsificazione della sua firma sulla lettera con la quale il Taranto Calcio chiedeva di incassare un credito di 51mila euro che vantava nei confronti della Lega.
Le indagini della procura federale avrebbero accertato che oltre alla firma era stata falsificata anche l'entità della somma, trasformata da 51mila in 151mila euro, e che il denaro incassato con atto del 18 luglio 2002 sarebbe servito all'iscrizione del Taranto al successivo campionato di serie C/1. Proprio nei giorni scorsi la Procura federale ha trasmesso gli atti alla Disciplinare per il deferimento del Taranto calcio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie