Sabato 16 Febbraio 2019 | 16:39

NEWS DALLA SEZIONE

CANOTTAGGIO
Montrone, il trono del "Gladiatore"Dopo la pubalgia pronto a nuove sfide

Montrone, il trono del "Gladiatore"
Dopo la pubalgia pronto a nuove sfide

 
Sport
Campionati Regionali Fasano: la Pesistica Capurso fa doppietta

Campionati Regionali Fasano: la Pesistica Capurso fa doppietta

 
Sollevamento pesi
A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

 
80-70
Basket, quinta vittoria consecutiva per il Brindisi, contro il Pistoia

Basket, quinta vittoria consecutiva per il Brindisi, contro il Pistoia

 
Al San Nicola
Bari in campo contro Marsala per cancellare la sconfitta Turris

Bari dopo la sconfitta Turris torna in sella: batte Marsala 3-1
Rivedi la diretta

 
Tennis
FedCup, Errani battuta, Svizzera-Italia 1-0

FedCup, Errani battuta, Svizzera-Italia 1-0

 
La competizione
Scherma, Italia vince mondiali sciabola maschile, in squadra il foggiano Samele

Scherma, Italia vince mondiali sciabola maschile, in squadra il foggiano Samele

 
Dopo i supplementari
Basket: Brindisi espugna Sassari, in trasferta finisce 98 a 103

Basket: Brindisi espugna Sassari, in trasferta finisce 98 a 103

 
Contro Francavilla
Calcio: Daspo a 6 tifosi del Monopoli dopo aggressione

Calcio: Daspo a 6 tifosi del Monopoli dopo aggressione

 
Nel Foggiano
Giro d'Italia, S.Giovanni Rotondo la tappa più a sud

Giro d'Italia, S.Giovanni Rotondo la tappa più a sud

 
La gara
Basket, l'Happy Casa Brindisi vince a Pesaro, 80-101

Basket, l'Happy Casa Brindisi vince a Pesaro, 80-101

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
LecceControlli Nas e Asl
Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
TarantoIn via Temenide
Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
BariRunning heart
Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la Corsa del cuore

Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la corsa del cuore

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Dirigenti del Taranto accusati di truffa

Sei persone, tra cui il patron Pieroni e l'ex presidente Giove, indagate anche per falso in scrittura privata nell'inchiesta relativa alla falsa documentazione che sarebbe stata presentata due anni fa dalla società per incassare un credito vantato nei confronti della Lega di serie C, trasformato da 51mila in 151mila euro
TARANTO - Sei persone - attuali ed ex dirigenti del Taranto calcio - sono indagate per truffa e falso in scrittura privata nell' inchiesta relativa alla falsa documentazione che sarebbe stata presentata due anni fa dalla società jonica per incassare un credito vantato nei confronti della Lega di serie C.
Ai sei indagati il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, Aldo Petrucci, che coordina l'inchiesta, ha fatto notificare un avviso di conclusione dell'indagine. I destinatari del provvedimento sono il socio di maggioranza del Taranto Calcio, Ermanno Pieroni, l'ex presidente Massimo Giove, i componenti del consiglio di amministrazione Mimmo Tagarelli, Cosimo Simonetti e Antonio Palma, e l'ex amministratore del Taranto, Vincenzo Fogliamantillo.
L'inchiesta della magistratura penale viaggia parallelamente a quella degli organi sportivi federali. Fu infatti il presidente della Lega di serie C, Mario Macalli, a denunciare alla Procura federale la falsificazione della sua firma sulla lettera con la quale il Taranto Calcio chiedeva di incassare un credito di 51mila euro che vantava nei confronti della Lega.
Le indagini della procura federale avrebbero accertato che oltre alla firma era stata falsificata anche l'entità della somma, trasformata da 51mila in 151mila euro, e che il denaro incassato con atto del 18 luglio 2002 sarebbe servito all'iscrizione del Taranto al successivo campionato di serie C/1. Proprio nei giorni scorsi la Procura federale ha trasmesso gli atti alla Disciplinare per il deferimento del Taranto calcio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400