Giovedì 06 Ottobre 2022 | 16:07

In Puglia e Basilicata

SERIE B

Bari, servono idee e coraggio: Zuzek pronto a dare battaglia

Bari, servono idee e coraggio: Zuzek pronto a dare battaglia

Il neo giocatore del Bari Zuzek appena sbarcato

Il diesse Polito prova ad accelerare per l’attaccante: si valutano piste estere. Per gli acquisti la «dead line» è l'1 settembre

23 Agosto 2022

Davide Lattanzi

Scattano le grandi manovre. Il Bari si tuffa sul mercato con un duplice obiettivo: completare a dovere la rosa con almeno altri tre innesti di valore e nel frattempo sfoltire quasi una decina di esuberi. Una missione che il direttore sportivo Ciro Polito vuole affrontare con coraggio, idee e soprattutto tanta pazienza.

Ecco Zuzek

È arrivato in città nella notte di domenica Zan Zuzek. Il 25enne sloveno ha cominciato il percorso di visite mediche e prassi burocratiche: nelle prossime ore sarà ufficializzato il suo ingaggio, con un contratto fino al 2025. Il difensore sarà quindi già alle dipendenze del tecnico Michele Mignani per la trasferta di Perugia e costituirà una preziosa opportunità tattica poiché non solo è utilizzabile nel ruolo naturale di centrale della retroguardia (settore in cui i Galletti hanno sofferto in queste prime uscite), ma anche da argine davanti al pacchetto arretrato. Un periodo di adattamento al calcio italiano andrà messo in preventivo, ma la condizione dovrebbe già essere buona, avendo giocato con continuità nel Koper: gli è stato soltanto risparmiato lo scontro al vertice con l’Olimpia Lubiana dello scorso weekend data l’imminenza del trasferimento in Puglia.

Nuove idee in attacco

Il Bari punta sempre Christian Gytkjaer: non si abbandona la speranza che il Monza intervenga ancora in attacco liberando anche in extremis il 32enne danese che, in caso di partenza, avrebbe assicurato priorità al club biancorosso rispetto ad altre pretendenti. Ma è scontato che occorra avere pronte alcune alternative: troppo importante coprire a dovere il ruolo del centravanti con un elemento abile nel gioco aereo e fisicamente strutturato. Oltre i sondaggi per Eddie Salcedo (20 anni, dell’Inter) e per il polacco Adrian Benedyczak (21enne del Parma), ci sarebbe una pista dall’estero. In particolare, sarebbe stato seguito Tim Kleindienst, 26 anni, tedesco tesserato per l’Heidenheim, compagine che milita nella serie B teutonica. Gigante di 184 centimetri, nell’ultima stagione ha segnato 18 reti, nel 2019-20 14, in mezzo una parentesi meno fortunata in Belgio, con una sola rete al Gent. Nell’attuale torneo ha cominciato con due gol in quattro gare. Potrebbe essere una pista: d’altra parte, Polito ha già dimostrato di seguire con attenzione il mercato estero.

Maxi dialogo con il Frosinone

Potrebbe accadere parecchio in sinergia con il club ciociaro. Camillo Ciano vuole il Bari: il 32enne attaccante considera concluso il suo ciclo con i laziali, vorrebbe una nuova esperienza. Polito ne apprezza l’intelligenza e la versatilità (può agire da esterno offensivo, trequartista, seconda punta o persino falso centravanti), nonché le doti balistiche, ma la trattativa è complessa. Perché Ciano è legato al Frosinone fino al 2024 da un vincolo piuttosto oneroso. Ai ciociari piace Manuel Marras, ma il suo approdo alla corte di Guido Angelozzi e Fabio Grosso può avvenire indipendentemente dalla questione Ciano. Che, invece, potrebbe legarsi ad uno scambio con Cristian Galano. Il 31enne dauno non è da considerarsi in uscita dai Galletti, è stato anche schierato (sebbene a gara in corso) nelle due gare di campionato disputate, ma l’impressione è che non sia completamente al centro del progetto. Se si creassero le condizioni per una prospettiva convincente per tutte le parti, il discorso potrebbe anche andare in porto, con Ciano a suo agio nel dinamico attacco barese e la coppia Galano-Marras più integrati in un modulo che prevede l’uso degli esterni.

Addio per tanti

Almeno in nove sono in uscita: Celiento, Perrotta, Gigliotti, Mazzotta, De Risio, Bianco, Scavone, Marras e Paponi. Un mini plotone che ha un comune denominatore: il contratto in scadenza a giugno 2023. Servirà quindi buona volontà non solo da parte del Bari nel trovare una sistemazione adatta ad ognuno degli esuberi, ma anche da parte dei calciatori stessi che rischiano di restare fuori lista con la prospettiva di non essere coperti da contratto il prossimo anno. De Risio sarebbe in procinto di trasferirsi ad un’altra pugliese: cercato dal Monopoli, pare in corsia di sorpasso la Fidelis Andria, con il Bari chiamato a contribuire in modo sostanzioso all’ingaggio. Perrotta è cercato da Crotone, Avellino e Catanzaro, mentre Paponi è sempre nel mirino del Catanzaro. Per gli altri, invece, si registrano solo tiepidi interessi. Ma tutto potrebbe cambiare nel giro di poche ore: se spuntasse l’opportunità giusta, si farà il possibile per sfoltire subito l’organico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725