Giovedì 18 Agosto 2022 | 13:53

In Puglia e Basilicata

IL CLUB GIALLOROSSO

Lecce, ufficiale sì al portiere Falcone e al centrocampista Askildsen

Lecce e le sue certezze di A con Hjulmand e Strefezza

Il Lecce in un'immagine dal ritiro di Folgaria (Foto Anza e Lezzi)

Verso la serie A dei titolari: sul taccuino di Baroni ci sono Hjulmand, Strefezza e Colombo. Fari puntati sul giovanissimo Gonzalez

17 Luglio 2022

Pierpaolo Verri

E' ufficiale il doppio colpo del Lecce, «Made in Sampdoria». La società giallorossa, attraverso una nota ufficiale, ufficializza l'acquisto del portiere classe 1995 Wladimiro Falcone e del centrocampista norvegese classe 2001 Kristoferr Askildsen. I due giocatori giungono nel Salento a titolo temporaneo con diritto di riscatto e controriscatto. Falcone e Askildsen giungeranno a Lecce domattina per sostenere le visite mediche, per poi aggregarsi al gruppo agli ordini del tecnico Baroni.

Concluso il ritiro di Folgaria, per il Lecce è arrivato il tempo dei primi bilanci. Di certo la squadra giallorossa va considerata come un cantiere ancora aperto. il modulo Diversi giocatori che hanno preso parte al ritiro sono destinati a lasciare il Salento, così come diversi saranno i volti nuovi che arriveranno dal mercato. Ciò detto, il tecnico Marco Baroni ha avuto modo di lavorare con il gruppo a disposizione sia dal punto di vista fisico e sia dal punto di vista tattico. L’intelaiatura e gli schemi di gioco, come suggerito dalle prime amichevoli, saranno gli stessi dello scorso anno. Si ripartirà dal collaudatissimo 4-3-3, fatto di intensità e ricerca costante della giocata in verticale. Nelle uscite amichevoli disputate nel corso del ritiro di Folgaria c’era grande curiosità soprattutto attorno ai nuovi acquisti, arrivati in questa prima fase del mercato. Più di tutti ha fatto parlare di sé il centravanti Lorenzo Colombo.

Nell’amichevole contro il Bochum, un impegno nel complesso probante contro un avversario di Bundesliga, il talento scuola Milan si è messo in mostra con una doppietta nel giro di una manciata di minuti. L’impressione è che il classe 2002, malgrado la giovane età, abbia tutte le carte in regola per reggere il peso dell’attacco giallorosso nella massima serie. Senza dimenticare Assan Ceesay, che si è fatto apprezzare per il suo dinamismo e per la sua abilità nell’attaccare gli spazi. Doti utili a una squadra come il Lecce, che nella prossima serie A sarà chiamata spesso e volentieri a difendere e giocare di rimessa sugli avversari maggiormente quotati.

Riguardo, invece, ai giocatori che facevano parte della rosa giallorossa della passata stagione e che sono confermati anche per il prossimo campionato, Morten Hjulmand e Gabriel Strefezza hanno da subito dato l’impressione di poter essere i leader tecnici e carismatici del Lecce del futuro. Il danese è l’autentico padrone del centrocampo e sa interpretare in chiave moderna il ruolo del mediano. Il suo lavoro di copertura davanti alla difesa, in particolar modo, rappresenta una delle chiavi principali per la buona tenuta della fase difensiva della squadra salentina. In avanti, invece, Strefezza, soprattutto nell’amichevole contro il Bochum, ha dato conferma di essere la scintilla in grado di accendere la manovra offensiva della squadra. Il Lecce fa affidamento sul suo estro e sulle sue capacità realizzative anche nel prossimo campionato di serie A. Confermare i numeri registrati nell’ultima stagione in serie cadetta non sarà certamente facile, ma al folletto brasiliano non mancano di certo né i mezzi tecnici né la motivazione per provarci.

Al fianco delle consolidate certezze, mister Baroni ha avuto modo di accogliere anche delle conferme e delle piacevoli sorprese. Non sono passati inosservati, infatti, i buoni segnali lanciati da Thorir Helgason, che è apparso in costante crescita sul finale della scorsa stagione e che è stato uno dei giocatori maggiormente intraprendenti nel corso del pre-campionato. La mezzala islandese avrà la chance di giocarsi le sue carte anche nella massima serie. Nella rosa di centrocampisti a disposizione del tecnico toscano può rientrare anche il giovanissimo Joan Gonzalez, uno dei grandi protagonisti dell’ultimo campionato Primavera con la maglia del Lecce. Il classe 2002, canterano del Barcellona, ha ben impressionato nelle amichevoli disputate finora e si candida per un posto nella rosa che prenderà parte alla prossima serie A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725