Giovedì 05 Agosto 2021 | 12:42

NEWS DALLA SEZIONE

Accordo raggiunto
Bari calcio: bomber Antenucci rinnova fino al 2023

Bari calcio: bomber Antenucci rinnova fino al 2023

 
Intervento chirurgico
Bari, Iaquinta campione di Super Cup operato al policlinico dopo un incidente a Imola

Bari, Iaquinta campione di Super Cup operato al policlinico dopo un incidente a Imola

 
Serie B
Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

 
Calcio
Lecce, il terzino Arturo Calabresi pronto all'avventura in giallorosso

Lecce, il terzino Arturo Calabresi pronto all'avventura in giallorosso

 
Il 28 Luglio 1980
Quarant'anni fa a Mosca Pietro Mennea diventava campione olimpico nei 200 m

Quarantuno anni fa a Mosca Pietro Mennea diventava campione olimpico nei 200 m

 
Sport
Olimpiadi Tokyo: Dell'Aquila torna a casa domani, a Mesagne si prepara festa

Olimpiadi Tokyo: Dell'Aquila torna a casa domani, a Mesagne si prepara festa

 
Preparazione
Bari calcio; Belli: «Sono in una piazza che dà stimoli»

Bari calcio, Belli: «Sono in una piazza che dà stimoli»

 
Calcio
Trinchera nuovo direttore sportivo del Lecce

Trinchera nuovo direttore sportivo del Lecce

 
Covid
Calcio Bari, undicesimo giocatore positivo

Calcio Bari, undicesimo giocatore positivo

 
Olimpiadi tokyo
Non solo atleti, vedo anche diseguaglianze

Non solo atleti, vedo anche diseguaglianze

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Una barca di successo

Vela, Euz II sul tetto d’Italia è un «graffio» barese

Nono titolo nazionale consecutivo, un dominio senza precedenti

Vela, Euz II sul tetto d’Italia è un «graffio» barese

Foto: Vittoria Benigni per la classe Platu25

BARI - Euz II si laurea ancora una volta Campione d’Italia tra i Platu25. Quello appena conquistato è il nono titolo italiano consecutivo per Euz II che dal 2011 non lascia spazi agli avversari, dimostrando di avere sempre una marcia in più di tutti. La barca portacolori del Circolo della Vela Bari ha chiuso il campionato nazionale con 12 punti, chiudendo il campionato con un giorno di anticipo rispetto al previsto e portando a casa il titolo nazionale.

Il dream-team di Francesco Lanera, centrale, era composto da Sandro e Paolo Montefusco, rispettivamente nel ruolo di timoniere e di tattico, Paolo Bucciarelli e Nello Pavoni che si sono alternati alle scotte, e Roberto Santomanco a prua.
A fronteggiarsi nelle acque di Senigallia dall’11 al 14 luglio per strappare il titolo al campione in carica sono arrivati in 23 da tutta Italia. Ma quella dell’imbarcazione barese, che ha confermato il suo predominio per la nona volta consecutiva nella classe, è stata una vittoria senza se e senza ma, sofferta e combattuta e arrivata al termine di giornate di prove intense e difficili.
Ad accompagnare i 23 equipaggi sfidanti a Senigallia ci sono state condizioni meteomarine instabili che passavano da avvisi di burrasca a venti leggerissimi, con salti continui, onde e cambi di percorso decisi di ora in ora dal comitato di regata per portare a termine otto prove delle 11 previste.

Spina nel fianco di Euz II è stata come pevisto la sua avversaria di sempre. Parliamo di «Five for fighting III» dell’armatore Tommaso De Bellis della Lega Navale di Monopoli che con i suoi 19 punti ha conquistato il secondo posto nella classifica finale. Da sempre nemici-amici, i due armatori si sono scontrati innumerevoli volte sui campi di regata in entusiasmanti battaglie all’ultima virata che hanno visto primeggiare prima l’uno, poi l’altro, in un alternarsi continuo.Terza classificata, alle loro spalle, a un solo punto di distanza dalla seconda, è arrivata Brera Hotels di Alberto Wolleb (CC Roggero Lauria Palermo).
«Siamo decisamente contenti del risultato arrivato - commenta Francesco Lanera -. Siamo un gruppo ben affiatato che si diverte a stare insieme e a fare regate. Finché lo spirito sarà questo sono convinto riusciremo a fare bene. Adesso ci aspetta il mondiale - prosegue -. Noi siamo pronti a partite, non vediamo l’ora. Ci auguriamo che il comitato organizzatore sciolga al più presto le riserve sul Portogallo e si possa andare a difendere il titolo conquistato lo scorso anno a Riga».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie