Lunedì 10 Dicembre 2018 | 09:49

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Più libri: Camilleri ammalato, annullato evento chiusura

Più libri: Camilleri ammalato, annullato evento chiusura

 
RIMINI
Musica: Gergiev dirige 'Simon Boccanegra' al Galli di Rimini

Musica: Gergiev dirige 'Simon Boccanegra' al Galli di Rimini

 
MILANO
Scala: Sergio Mattarella vede artisti

Scala: Sergio Mattarella vede artisti

 
MILANO
Scala, 5 minuti applausi per Capo Stato

Scala, 5 minuti applausi per Capo Stato

 
ROMA
Michael Dobbs, Ue è lenta e inefficiente

Michael Dobbs, Ue è lenta e inefficiente

 
ROMA
Debutto boom al Sacher per film Moretti

Debutto boom al Sacher per film Moretti

 
MILANO
Scala, vernice e ortaggi contro agenti

Scala, vernice e ortaggi contro agenti

 
LOS ANGELES
Grammy, Kendrick Lamar guida nomination

Grammy, Kendrick Lamar guida nomination

 
FIRENZE
Altre due date per il Lucca Summer

Altre due date per il Lucca Summer

 
MILANO
Scala: centinaia in fila per loggione

Scala: centinaia in fila per loggione

 
FIRENZE
Discendenti Cherubini,sì spoglie S.Croce

Discendenti Cherubini,sì spoglie S.Croce

 

ROMA

Keaton, sono fan di Papa Francesco

Attore a Roma per Il caso Spotlight su scandalo preti pedofili

Keaton, sono fan di Papa Francesco

ROMA, 23 GEN - ''Sono un fan di Papa Francesco, sta facendo un lavoro immenso, è come se spingesse un enorme masso per portarlo in cima alla collina, spero riesca ad andare avanti''. Lo dice Michael Keaton, oggi a Roma, per Il caso Spotlight di Tom McCarthy in uscita il 18 febbraio con Bim. Il film, candidato a sei Oscar, con fra gli altri, Mark Ruffalo e Rachel McAdams, ripercorre l'inchiesta (premiata con il Pulitzer) dei giornalisti investigativi del Boston Globe, che nel 2002 rivelò come la diocesi di Boston, avesse coperto per decenni centinaia di preti pedofili. ''Penso che il film avrà un impatto anche qui in Italia - spiega l'attore, arrivato insieme al vero Walter Robinson, il giornalista che interpreta nel film -. Una sera, dopo un'anteprima, un ragazzo mi è venuto a ringraziare. Era stato anche lui vittima degli abusi di un sacerdote e prima non era mai riuscito a parlarne''. Il film ''non punta il dito contro la religione ma contro chiunque si approfitti delle persone che invece dovrebbe proteggere''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400