Sabato 25 Settembre 2021 | 12:12

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK
#MeToo irrompe in successione James Bond

#MeToo irrompe in successione James Bond

 
ROMA
Esce "Hard skool", nuovo singolo dei Guns N' Roses

Esce "Hard skool", nuovo singolo dei Guns N' Roses

 
ROMA
L'esordio di 6 maestri in docu di Tayu Vlietstra

L'esordio di 6 maestri in docu di Tayu Vlietstra

 
ROMA
Da Rezza-Mastrella a Servillo e Dante, riapre il Palladium

Da Rezza-Mastrella a Servillo e Dante, riapre il Palladium

 
GENGA (ANCONA)
Il Volo nelle Grotte di Frasassi per 50/o scoperta

Il Volo nelle Grotte di Frasassi per 50/o scoperta

 
PALERMO
Al via le riprese di "Un mondo sotto social" de I soldi spicci

Al via le riprese di "Un mondo sotto social" de I soldi spicci

 
ROMA
Sangiovanni, Raggi Gamma è il nuovo singolo inedito

Sangiovanni, Raggi Gamma è il nuovo singolo inedito

 
ROMA
Muti direttore della Chicago Symphony Orchestra fino al 2023

Muti direttore della Chicago Symphony Orchestra fino al 2023

 
FIRENZE
Teatro Maggio, Mehta inaugura ciclo beethoveniano

Teatro Maggio, Mehta inaugura ciclo beethoveniano

 
LONDRA
Cinema: E' morto Roger Michell, il regista di 'Notting Hill'

Cinema: E' morto Roger Michell, il regista di 'Notting Hill'

 
ROMA
Shawn Mendes annuncia tour mondiale, tappa a Bologna

Shawn Mendes annuncia tour mondiale, tappa a Bologna

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

ROMA

Rohrig, nazisti non si sporcarono mani

Attore de Il figlio di Saul parla del film candidato a Oscar

Rohrig, nazisti non si sporcarono mani

ROMA, 19 GEN - "I Sonderkommando erano terrorizzati, traumatizzati, portavano centinaia di persone vive nei forni crematori e 15 minuti dopo le tiravano fuori morte. L'aspetto più demoniaco del nazismo era proprio quello: lasciar fare il lavoro sporco agli altri". Questa una delle testimonianze più forti di Geza Rohrig, protagonista de 'Il figlio di Saul' di Lazslo Nemes, in sala dal 21 gennaio con Teodora. Rohrig nel film pluripremiato (Golden Globe come miglior film straniero, Gran Prix a Cannes e candidato all'Oscar) è Saul Auslander, un Sonderkommando di Auschwitz, ovvero uno di quegli ebrei che assistevano i nazisti nello sterminio e per questo lavoro beneficiavano di molti privilegi. Nel caso di Saul, la scoperta di un cadavere in cui crede di riconoscere il figlio cambia la sua prospettiva. Da qui una sfida all'impossibile: salvare le spoglie del figlio e trovare un rabbino per seppellirlo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie