Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 08:49

NEWS DALLA SEZIONE

BOLOGNA
Paolo Conte, cerco la Bologna magra

Paolo Conte, cerco la Bologna magra

 
TORINO
Museo Torino acquista abito Sofia Loren

Museo Torino acquista abito Sofia Loren

 
MILANO
In mostra Milano e gli etruschi

In mostra Milano e gli etruschi

 
MILANO
Sonohra, parte il nostro nuovo inizio

Sonohra, parte il nostro nuovo inizio

 
POMPEI (NAPOLI)
Reperti etruschi in mostra a Pompei

Reperti etruschi in mostra a Pompei

 
ROMA
Le Vibrazioni, a marzo al Forum Assago

Le Vibrazioni, a marzo al Forum Assago

 
ROMA
Martone, in Capri-Revolution c'è l'oggi

Martone, in Capri-Revolution c'è l'oggi

 
NAPOLI
Il Mattino, traccia porta a Domenico Starnone per Ferrante

Il Mattino, traccia porta a Domenico Starnone per Ferrante

 
BOLOGNA
Da Parigi a Bologna con Liszt e Rossini

Da Parigi a Bologna con Liszt e Rossini

 
ROMA
Ramazzotti, 14 nuovi date in Europa

Ramazzotti, 14 nuovi date in Europa

 
ROMA
Sereno Variabile, 40 anni con Bevilacqua

Sereno Variabile, 40 anni con Bevilacqua

 

ROMA 16 GEN

I diari del corpo di Neda Shafiee

A Roma sculture-installazioni dell'artista iraniana

I diari del corpo di Neda Shafiee

ROMA 16 GEN - La percezione del corpo che cambia, il modo in cui si pone nello spazio, l'evoluzione di un sentire profondo che si fa urgente e trova lo sbocco in un linguaggio espressivo nuovo: è il percorso creativo di Neda Shafiee, raccontato attraverso le sue opere più recenti, allestite da oggi al 26 febbraio a Palazzo Taverna, a Roma, negli spazi della Galleria Emmeotto. Esposti 40 lavori dell'artista iraniana, ma da tempo residente in Italia, che ha scelto per questa personale due installazioni-sculture, di grande suggestione, e i numerosi bozzetti preparatori, realizzati a china e caffè, una sorta di acquerello sui generis. La mostra presenta una serie di lavori degli ultimi anni, tra cui molti inediti, e già con il titolo 'Neda Shafiee. I linguaggi del corpo', dice l'artista, vuole "offrire il filo conduttore" per addentrarsi in una ricerca sottile e penetrante, incentrata sullo studio della figura umana, non tanto nelle forme, quanto nella relazione con il cambiamento e l'interazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400