Domenica 26 Giugno 2022 | 22:41

In Puglia e Basilicata

BOLOGNA

Dante 700: Muti fa 3 concerti per coronare anniversario

Dante 700: Muti fa 3 concerti per coronare anniversario

12 settembre a Ravenna e in replica a Firenze e Verona, 13 e 15

24 Agosto 2021

BOLOGNA, 24 AGO - Le celebrazioni per il VII centenario della morte di Dante Alighieri si coronano con il concerto diretto da Riccardo Muti domenica 12 settembre alle 20.30 nei Giardini Pubblici di Ravenna, dove a fare da scenografia è l'eleganza rinascimentale della Loggetta Lombardesca. Il concerto, promosso dal Comune di Ravenna in collaborazione con Ravenna Festival e con il sostegno del Comitato nazionale per le celebrazioni, vedrà impegnati l'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino. Lo stesso concerto sarà replicato il 13 settembre a Firenze e il 15 a Verona, unendo così in musica le tre città 'dantesche'. Il programma, uguale per le tre date, include le 'Laudi alla Vergine Maria' di Giuseppe Verdi, la 'Dante-Symphonie' di Franz Liszt e la prima esecuzione italiana di 'Purgatorio' di Tigran Mansurian, con la partecipazione del baritono armeno Gurgen Baveyan e di Giovanni Sollima al violoncello. Alla serata ravennate sarà presente lo stesso Mansurian, cui Ravenna Festival ha commissionato un nuovo lavoro sulla seconda cantica della Commedia proprio nell'ambito della dedica a Dante che caratterizza il programma 2021 della manifestazione. Mansurian, la cui scrittura delicatissima e cristallina è spesso ispirata dalla musica sacra ma anche dalla tradizione popolare, accosta due luoghi poetici ben conosciuti del Purgatorio: l'incipit del canto I, 'Per correr miglior acque alza le vele', e la preghiera del Padre nostro con la quale si apre il canto XI. Sono invece le prime sette terzine dell'ultimo canto del Paradiso - la preghiera che Dante fa rivolgere alla Vergine da San Bernardo di Chiaravalle - la fonte di Giuseppe Verdi per le Laudi alla Vergine Maria, che apre il programma. Una delle più celebri pagine di ispirazione dantesca, quella Dante-Symphonie che Liszt conclude, dopo aver esplorato Inferno e Purgatorio, con un Magnificat, guida il nostro sguardo sul Paradiso, così chiudendo il cerchio del programma musicale. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725