Sabato 24 Luglio 2021 | 16:25

NEWS DALLA SEZIONE

ARZACHENA
In Gallura il primo festival "in cuffia" d'Italia

In Gallura il primo festival "in cuffia" d'Italia

 
GIFFONI VALLE PIANA
Khaby Lame, gli hater sono i primi fan

Khaby Lame, gli hater sono i primi fan

 
TORINO
Morto Nicola Tranfaglia, storico e ricercatore

Morto Nicola Tranfaglia, storico e ricercatore

 
BARI
Musica: Mario Biondi,tornare in piazza scommessa e necessità

Musica: Mario Biondi,tornare in piazza scommessa e necessità

 
ROMA
Musica: hit parade, Maneskin ancora primi nella top ten

Musica: hit parade, Maneskin ancora primi nella top ten

 
ISCHIA
Gina Gershon a Ischia, vorrei essere Oriana Fallaci

Gina Gershon a Ischia, vorrei essere Oriana Fallaci

 
MILANO
Lvmh: 75 Maison del gruppo per i 200 Mestieri d'eccellenza

Lvmh: 75 Maison del gruppo per i 200 Mestieri d'eccellenza

 
BOLOGNA
Restauro di 'My Cousin', la voce di Caruso aggiunta al muto

Restauro di 'My Cousin', la voce di Caruso aggiunta al muto

 
ROMA
Festival Puccini, premio a Mazzuccato e Dall'Ongaro

Festival Puccini, premio a Mazzuccato e Dall'Ongaro

 
ROMA
Posticipato concerto evento FootballRock Live a Milano

Posticipato concerto evento FootballRock Live a Milano

 
BOLOGNA
Musica Maestro!, a Modena omaggio a Luciano Pavarotti

Musica Maestro!, a Modena omaggio a Luciano Pavarotti

 

Il Biancorosso

serie c
Calcio: Bari, ritiro con allenamenti individuali

Calcio: Bari, ritiro con allenamenti individuali

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceStart-up Gelesis
Dispositivo contro l'obesità made in Calimera sbarca in borsa: sarà quotata a New York

Dispositivo contro l'obesità made in Calimera sbarca in borsa: sarà quotata a New York

 
PotenzaIl bollettino regionale
Covid: in Basilicata 27 tamponi positivi su 800 esaminati

Covid: in Basilicata 27 tamponi positivi su 800 esaminati

 
Brindisiambiente
Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

 
PotenzaGli ultimi dati
Basilicata, 27 tamponi positivi su 800 esaminati

Basilicata, 27 tamponi positivi su 800 esaminati

 
TarantoAmbiente
Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

 
BariMonumenti e chiese
Conversano e Mesagne candidate come capitali italiane della Cultura

Conversano e Mesagne candidate come capitali italiane della Cultura

 
BatOra è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

 

i più letti

NEW YORK

Britney Spears (virtuale) dice la sua in aula

NYT, da anni vuole uscire dal giogo del "padre padrone"

Britney Spears (virtuale) dice la sua in aula

(di Alessandra Baldini) NEW YORK, 23 GIU - Dopo 13 anni sotto il giogo del "padre padrone", Britney Spears dice la sua in aula sotto gli occhi puntati di tutto il mondo e dei fan che fuori dalla corte reclamano la sua "liberazione". L'udienza in formato virtuale nella Stanley Mosk Courthouse e' in programma alle 13:30 (ora di Los Angeles) ma il New York Times ha anticipato il pensiero pop star pubblicando documenti legali da cui emerge l'insofferenza della quasi quarantenne diva per il rigido sistema di controllo esercitato dal padre Jamie su ogni aspetto della sua vita: dagli uomini con cui si e' accompagnata al colore degli armadietti della sua cucina. Mentre Britney guadagnava milioni di dollari con i concerti a Las Vegas Jamie le autorizzava una "paghetta" da duemila dollari a settimana chiedendo di verificare ogni minima spesa, ha appreso il New York Times. Britney non ha mai chiesto formalmente finora di revocare la "custodianship" esercitata dal padre come reclamano i suoi fan in tutto il mondo riuniti nel movimento #FreeBritney, ma gia' nel 2014, riporta il Times, aveva espresso il suo malessere per l'istituto legale usato di solito per anziani e persone non piu' in grado di intendere di volere e i cui lati oscuri sono stati esplorati nel film candidato agli ultimi Oscar "I Care a Lot". La richiesta di apparire in corte senza filtri, sia pure in formato virtuale, risale allo scorso aprile. Britney ha parlato in tribunale solo una volta, nel maggio 2019, ma la deposizione allora fu a porte chiuse e non emersero particolari. Quello stesso anno la Spears aveva fatto informato la corte di essersi sentita costretta a ricoverarsi in un centro per la salute mentale e a salire contro la sua volonta' sul palcoscenico quando aveva la febbre a 40. Aveva detto anche di aver pensato al ritiro dalle scene, ma di non poter prendere una decisione autonoma perche' vincolata dalla "conservatorship". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie