Giovedì 17 Giugno 2021 | 01:26

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Storaro, io tra Bertolucci e Woody Allen

Storaro, io tra Bertolucci e Woody Allen

 
ROMA
Al via Floating Theatre, 78 giorni di film ed eventi

Al via Floating Theatre, 78 giorni di film ed eventi

 
ROMA
Gigi D'Alessio, esce Buongiorno Special Edition 2021

Gigi D'Alessio, esce Buongiorno Special Edition 2021

 
ROMA
La vita che verrà, una storia di riscatto femminile

La vita che verrà, una storia di riscatto femminile

 
TORINO
Cinema: 'L'uomo che disegno Dio', in corso riprese a Torino

Cinema: 'L'uomo che disegno Dio', in corso riprese a Torino

 
NEW YORK
Dwayne Johnson al top dei 100 motivi per amare gli Usa

Dwayne Johnson al top dei 100 motivi per amare gli Usa

 
ROMA
Al via Il Mammone di Bognetti con Diego Abatantuono

Al via Il Mammone di Bognetti con Diego Abatantuono

 
ROMA
Capo Plaza torna a collaborare con Aya Nakamura in Panama

Capo Plaza torna a collaborare con Aya Nakamura in Panama

 
ROMA
Tre giovani pianisti in lizza per il Premio Mormone

Tre giovani pianisti in lizza per il Premio Mormone

 
ROMA
Luce-Cinecittà e Ansaldo, accordo per digitalizzare film

Luce-Cinecittà e Ansaldo, accordo per digitalizzare film

 
BOLOGNA
La direttrice Marta Gardolińska al debutto a Bologna

La direttrice Marta Gardolińska al debutto a Bologna

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL’incidente
Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

 
LecceA Nardò
Polizia salva 85enne durante incendio in casa nel Salento

Attimi di paura nel Salento, polizia salva 85enne da incendio divampato in casa

 
BariA Bari
Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

 
PotenzaLa denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
TarantoIl siderurgico
Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

 
MateraTelevisione
Matera, Imma Tataranni è tornata

Matera, Imma Tataranni è tornata

 

i più letti

BOLOGNA

Musica: Les Noces di Stravinskij in dialetto garganico

Il 12 giugno al Ravenna Festival nella trascrizione di De Simone

Musica: Les Noces di Stravinskij in dialetto garganico

BOLOGNA, 11 GIU - Quando, alla fine del 1917, Stravinskij sedette al pianoforte per presentare a Diaghilev lo spartito delle sue Noces, era stato a Napoli pochi mesi prima, insieme a Picasso. Certo, mai avrebbe immaginato che in quella stessa città, oltre un secolo più tardi, sarebbe stata concepita una vera e propria traduzione del suo lavoro: Les Noces ovvero Lo 'Ngaudio, per soli, coro, 4 pianoforti e percussioni, stessa partitura e stesso testo, ma sostituendo al russo il dialetto garganico. L'autore è Roberto De Simone, compositore, regista teatrale, studioso dell'espressività popolare nel Sud, capace di intrecciare la musicologia più alta con la ricerca etnologica. Celebre la stagione legata alla Nuova Compagnia di Canto Popolare. È questo il cuore del primo degli omaggi che Ravenna Festival dedica al 50esimo anniversario della morte di Igor Stravinskij il 12 giugno alle 21.30 alla Rocca Brancaleone. Il programma, eseguito da un organico diretto da Marcello Panni, sarà completato da due brani del repertorio contemporaneo: Psychopompos per 6 putipù e marimba di Giorgio Battistelli e Quartet per 2 pianoforti e 2 vibrafoni di Steve Reich. "Dell'opera - spiega Roberto De Simone - conoscevo le catene fonetiche, le rime, le allitterazioni, le frasi idiomatiche... il lampo mi colse d'improvviso, notando una profonda affinità tra Le Nozze e i canti popolari del Gargano che avevo raccolto a a Carpino, a Monte Sant'Angelo, a San Marco in Lamis, a Rodi Garganico e in altri paesi della zona. Ora mi si palesavano le coincidenze fonetiche tra quei canti eseguiti sulle anomale armonie delle chitarre battenti e gli agglomerati pianistici di Igor', magari riferiti a immaginarie corde di balalaiche. Ne ero sufficientemente convinto: occorreva trasporre il russo in un testo fonetico in lingua garganica, che avrebbe potuto ridare sonorità e significato rituale e religioso all'opera, avvicinandola alla sensibilità del nostro immaginario fonetico, in cui si invocano San Michele, la Vergine Maria, gli Apostoli, parimenti come a Mosca, a Kiev e nelle aree slave." (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie