ROMA

Opera Roma: Oksana Lyniv, Addio Roma tornerò presto

Fuortes, rivedremo la direttrice ucraina con la nostra orchestra

ROMA, 23 MAG - ''Addio Roma, ci vediamo presto''. La direttrice d' orchestra ucraina Oksana Lyniv saluta così la capitale dopo il grande successo del concerto di ieri sera che ha segnato il suo debutto sul podio del Teatro dell' Opera di Roma con l' 'Idillio di Sigfrido' di Wagner e la Sinfonia n. 1 di Cajkovskij. Lyniv, 43 anni di Brody, ha conquistato con la sua conduzione accurata, il movimento delle braccia morbido e ampio, i passaggi più intensi sollevata sulle punte dei piedi nei passaggi più intensi, essenziale in quelli più energici, guidando l' orchestra in una prova ricca di emozioni e fascino. I cinquecento spettatori ammessi in sala che avevano mandato esauriti i biglietti in poche ore alla fine dell' esecuzione le hanno riservato una lunga ovazione. Sul suo profilo Facebook la direttrice ha ringraziato per l' entusiasmo e l' accoglienza calorosa. ''Il pubblico non voleva lasciarci andare dal palco - ha detto -. La prossima visita è già prevista , quindi sarò molto felice di tornare di nuovo nella bellissima Roma''. Soddisfatto il sovrintendente dell' Opera di Roma Carlo Fuortes. ''Un grande successo per il debutto della giovane direttrice con l'Orchestra del Teatro. La sua direzione, molto attenta e di grande musicalità e eleganza, è stata molto apprezzata dal pubblico. Credo che rivedremo ancora Oksana Lyniv alla direzione della nostra Orchestra''. Il concerto di Oksana Lyniv ha bissato il successo riscosso dal direttore italiano Gianandrea Noseda il 15 maggio nel primo dei tre appuntamenti sinfonici con il pubblico finalmente in sala programmati lungo il mese. L' ultimo concerto è in programma il 29 maggio con il maestro argentino Alejo Pérez. L' Opera di Roma il 15 giugno aprirà al Circo Massimo la stagione estiva densa di eventi, tra cui il 24 luglio il concerto diretto dal maestro sudcoreano Myung-whun con il Requiem di Verdi. Visto l' apprezzamento manifestato dal pubblico in queste settimane, si sta valutando la possibilità di rendere abituale la proposta di appuntamenti sinfonici. (ANSA).

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.