Sabato 19 Giugno 2021 | 02:47

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Hit parade, Sangiovanni ancora in testa alla top ten

Hit parade, Sangiovanni ancora in testa alla top ten

 
ROMA
Al via il Mai dire mai tour Degradable di Peyote

Al via il Mai dire mai tour Degradable di Peyote

 
VERONA
Muti apre il Festival dell'Arena, sul podio sabato per Aida

Muti apre il Festival dell'Arena, sul podio sabato per Aida

 
PALERMO
"La buona novella" di Fabrizio De André in siciliano

"La buona novella" di Fabrizio De André in siciliano

 
BOLOGNA
Mariotti torna sul podio del Teatro Comunale di Bologna

Mariotti torna sul podio del Teatro Comunale di Bologna

 
PERUGIA
Ben Harper annulla tour europeo, anche tappa Uj

Ben Harper annulla tour europeo, anche tappa Uj

 
NEW YORK
Bufera Golden Globes, si spacca la Foreign Press Association

Bufera Golden Globes, si spacca la Foreign Press Association

 
BOLOGNA
Martha Argerich protagonista del cartellone Ferrara Musica

Martha Argerich protagonista del cartellone Ferrara Musica

 
ROMA
Foo Fighters, album anni '70 con il nome The Dee Gees

Foo Fighters, album anni '70 con il nome The Dee Gees

 
BOLOGNA
La Bologna delle note si racconta, apre la Sala della Musica

La Bologna delle note si racconta, apre la Sala della Musica

 
ROMA
Ciak per Il colibrì di Archibugi dal romanzo di Veronesi

Ciak per Il colibrì di Archibugi dal romanzo di Veronesi

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeCovid
Puglia, riunione d'urgenza per fronteggiare la variante indiana

Puglia, riunione d'urgenza per fronteggiare la variante indiana

 
LecceIl blitz
Carmiano, Faider fiuta la droga e scattano due arresti

Carmiano, Faider fiuta la droga e scattano due arresti

 
PotenzaMobilità
Potenza, verifiche sul Ponte Musmeci, traffico deviato

Potenza, verifiche sul Ponte Musmeci, traffico deviato

 
BariL'iniziativa
Bari, al via i lavori per il parchetto dei cani

Bari, al via i lavori per il parchetto dei cani

 
PotenzaL'emergenza
Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

 
Foggiail processo
Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili

Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili - Il 17enne confessa: «Non volevo ucciderlo»

 
BatGiustizia svenduta
Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione.

Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione

 
TarantoMonitoraggio
Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

 

i più letti

ROMA

Sandra Milo, il David alla carriera vale di più

"E' per tutti i film. Migliore interpretazione? Per Pietrangeli"

Sandra Milo, il David alla carriera vale di più

ROMA, 09 MAG - "Sono grata ai grandi registi, ma anche a quelli piccoli, coi quali ho lavorato e grata ai miei figli che mi hanno insegnato la pazienza e così ho saputo aspettare anche questo premio". Sandra Milo, che martedì 11 maggio, nella serata condotta da Carlo Conti su Rai1, sarà insignita del David di Donatello alla carriera, commenta entusiasta, in un'intervista all'ANSA, il riconoscimento che - dice - "vale più di un David ad un solo film, perché li premia un po' tutti. E sono felice perché non è solo un riconoscimento ai grandi registi, ma anche ai piccoli registi con cui ho lavorato, perché chi fa questo lavoro lo fa con passione, dà tutto se stesso, non sempre riesce, è chiaro, ma il merito c'è lo stesso". L'attrice, 88 anni, dei quali 66 vissuti davanti alla macchina da presa, si dice quindi "grata soprattutto per loro". "E poi ringrazio anche i miei figli, che mi hanno insegnato la pazienza, e sono felice di ricevere questo premio adesso". Alla domanda sul film al quale sia più affezionata, non ha esitazioni: 'La visita' di Antonio Pietrangeli. "Penso che sia la mia migliore interpretazione, anche se ho lavorato con grandissimi registi come Fellini, Rossellini, Bolognini, Zampa - non li ricordo tutti - e anche con i grandi registi francesi come Renoir". Ma il suo nome, il suo volto e il suo successo sono certamente legati a Federico Fellini. Tra i film del regista sceglie '8 ½' che definisce "un capolavoro assoluto e insuperato. E' il più bel film del mondo, straordinario, geniale, ogni volta che lo guardo scopro qualcosa di nuovo e di attuale, non è un film che appartiene al passato e basta, vale ancora oggi tantissimo", conclude. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie