Giovedì 13 Maggio 2021 | 02:34

NEWS DALLA SEZIONE

LONDRA
Dua Lipa fa il pieno ai Brit Awards 2021

Dua Lipa fa il pieno ai Brit Awards 2021

 
LONDRA
Voce uomo ad attrice trans, polemica sul doppiaggio italiano

Voce uomo ad attrice trans, polemica sul doppiaggio italiano

 
NEW YORK
Tina Turner e Jay Z entrano nella Rock & Roll Hall of Fame

Tina Turner e Jay Z entrano nella Rock & Roll Hall of Fame

 
MILANO
LaVerdi riaccoglie il pubblico con stagione 'dal vivo!'

LaVerdi riaccoglie il pubblico con stagione 'dal vivo!'

 
AOSTA
Musica: Sollima comporrà brano su area megalitica Aosta

Musica: Sollima comporrà brano su area megalitica Aosta

 
ROMA
Van De Sfroos, i miti per tornare un po' bambini

Van De Sfroos, i miti per tornare un po' bambini

 
ROMA
Bellaria Film Festival, aperte iscrizioni alla 39/a edizione

Bellaria Film Festival, aperte iscrizioni alla 39/a edizione

 
ROMA
Rino Gaetano, a 40 anni morte collezione con inedito e rarità

Rino Gaetano, a 40 anni morte collezione con inedito e rarità

 
ROMA
Gianna Nannini, rinvio al 2022 live a Firenze e tour europeo

Gianna Nannini, rinvio al 2022 live a Firenze e tour europeo

 
MILANO
Scala: scintille Muti-Chailly dopo il concerto di ieri

Scala: scintille Muti-Chailly dopo il concerto di ieri

 
ROMA
Tony Effe, dalla Dark Polo Gang al debutto da solista

Tony Effe, dalla Dark Polo Gang al debutto da solista

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAmbiente
Ex Ilva, esposto in Procura sugli attuali livelli di inquinamento

Ex Ilva, esposto in Procura sugli attuali livelli di inquinamento

 
BatL'appuntamento
«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

 
FoggiaIl caso
Arresti al Comune di Foggia: consigliere indagato ancora ricoverato

Arresti al Comune di Foggia: consigliere indagato ancora ricoverato

 
BariL'iniziativa
Grumo, arriva «Sulle ali della libertà», premio in memoria di Alessandro Fariello

Grumo, arriva «Sulle ali della libertà», premio in memoria di Alessandro Fariello

 
BrindisiL'inchiesta
Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

 
Lecceil progetto
San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

 
PotenzaCovid
Basilicata, continua a calare il numero di positivi

Basilicata, continua a calare il numero di positivi - LE FOTO

 
PotenzaLa condanna
Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

 

i più letti

ROMA

Cinema, torna obbligo sala prima di streaming, ma è polemica

Franceschini firma decreto finestre. Anec, inaccettabile

Cinema, torna obbligo sala prima di streaming, ma è polemica

ROMA, 02 MAG - Il ministro della cultura, Franceschini, ha firmato il nuovo 'decreto finestre' che reintroduce l'obbligo di uscita in sala per i film che ricevono contributi dallo Stato. Ora i film potranno approdare sulle piattaforme streaming e in televisione dopo trenta giorni dalla prima proiezione al cinema. "In questa fase di ripartenza - dice Franceschini - è fondamentale sostenere le sale cinematografiche e allo stesso tempo riequilibrare le regole per evitare che il cinema italiano sia penalizzato rispetto a quello internazionale". Nello specifico sino al 31 dicembre 2021 i film potranno essere distribuiti in piattaforma dopo 30 giorni dall'uscita in sala. Per un'ordinata riprogrammazione delle attività, il decreto prevede inoltre la validità degli accordi che gli operatori hanno siglato con le piattaforme prima del 2 maggio 2021 ossia nel periodo in cui a causa della chiusura delle sale è stato temporaneamente sospeso l'obbligo di uscita in sala come precondizione per la distribuzione in piattaforma. Ma il provvedimento viene contestato dall'Anec, l'associazione degli esercenti, che lo ritiente "inaccettabile". Un provvedimento, spiega il presidente Mario Lorini, "che intende porre un equilibrio fra i film italiani e quelli internazionali, dimenticando però che in sala sono pianificati, per i primi mesi e salvo occasionali eccezioni, solo film di produzione straniera- denunciano gli esercenti - mentre i titoli nazionali, sostenuti con ingenti investimenti del Ministero, si concentrano con l'uscita in sala in pochi mesi l'anno. Se di riequilibrio si deve parlare, allora da giugno che il Ministro proceda con provvedimenti per portare in sala i film italiani, così come pianificato con quelli internazionali". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie