Sabato 15 Maggio 2021 | 00:49

NEWS DALLA SEZIONE

NAPOLI
Riapre il San Carlo, raccoglimento per vittime Covid

Riapre il San Carlo, raccoglimento per vittime Covid

 
NEW YORK
Venti anni dei "Tenenbaum" e la casa di Harlem in affitto

Venti anni dei "Tenenbaum" e la casa di Harlem in affitto

 
MILANO
Fedez ricorda Vik Arrigoni, 'mi aprì occhi'

Fedez ricorda Vik Arrigoni, 'mi aprì occhi'

 
SALINA
Decennale Marefestival in ricordo Troisi Salina covid free

Decennale Marefestival in ricordo Troisi Salina covid free

 
ROMA
Musica: Hit Parade, due volte primo Caparezza

Musica: Hit Parade, due volte primo Caparezza

 
ROMA
Francesco De Gregori torna in tour all'aperto da luglio

Francesco De Gregori torna in tour all'aperto da luglio

 
ROMA
Opera Roma: Noseda, voglia di tornare alla bellezza

Opera Roma: Noseda, voglia di tornare alla bellezza

 
TRIESTE
Turismo:un mare di 25.654 ombrelloni aperti in contemporanea

Turismo:un mare di 25.654 ombrelloni aperti in contemporanea

 
ROMA
Uci Cinemas riapre dal 20 maggio in varie città

Uci Cinemas riapre dal 20 maggio in varie città

 
FERRARA
Cinema: torna il Ferrara Film Festival, premio a Mike Newell

Cinema: torna il Ferrara Film Festival, premio a Mike Newell

 
ROMA
Giordana Angi, il mio disco verso nuovi orizzonti

Giordana Angi, il mio disco verso nuovi orizzonti

 

Il Biancorosso

L'intervista
Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaDibattito
Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

 
LecceL'iniziativa
Il riso della Coldiretti contro gli scafisti

Il riso della Coldiretti contro gli scafisti

 
TarantoEx Ilva
«L'aria di Taranto 20 volte più pulita di quella di Milano»

«L'aria di Taranto 20 volte più pulita di quella di Milano»

 
LecceTurismo
Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

 
Brindisila denuncia
Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

 
BatLa curiosità
Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

 
MateraLa novità
Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

 

i più letti

ROMA

Caterina Caselli, 75 anni d'avanguardia nella musica

Dagli anni Casco d'oro alla scoperta di talenti, ultimo Madame

Caterina Caselli, 75 anni d'avanguardia nella musica

ROMA, 09 APR - Come spesso accade, anche la carriera di Caterina Caselli è decollata grazie a un colpo di fortuna. Era il 1966 e Caterina, che il 10 aprile festeggia il 75mo compleanno, aveva vent'anni, una breve gavetta come bassista nelle balere e un festival di Castrocaro alle spalle. Si avvicinava Sanremo e Adriano Celentano decise di partecipare con "Il ragazzo della via Gluck" scartando il brano già scritto per lui. Quella canzone era "Nessuno mi può giudicare" e fu affidata proprio a quella ragazza così affine al mondo del rock. Per l'occasione lo studio Vergottini, che all'epoca dettava legge in fatto di acconciature, studiò per lei un caschetto biondo. Il festival lo vinsero Domenico Modugno e Gigliola Cinquetti con "Dio come ti amo" ma "Nessuno mi può giudicare" vendette un milione di copie e occupò per undici settimane il primo posto della classifica. Nel frattempo, nell'epoca della Tigre di Cremona, l'Aquila di Ligonchio e la Pantera di Goro era nata Casco d'oro, mutuando il titolo da un film con Simone Signoret. Da quel momento Caterina Caselli diventa una star del Beat italiano, la voce femminile più vicina al rock'n'roll. Tra i brani che la consegnano alla storia di quegli anni "Perdono", vincitrice del Festivalbar. Nel 1968 Paolo Conte e Vito Pallavicini scrivono per lei "Insieme a te non ci sto più", un capolavoro, una delle più belle canzoni della musica italiana. La sua carriera di cantante non dura oltre gli anni '70: nel 1975 annuncia il suo ritiro dal palcoscenico. Caterina Caselli è infatti destinata a diventare una protagonista del management musicale alla guida del gruppo Sugar, l'azienda fondata da Ladislao Sugar e poi passata al figlio Pietro che nel frattempo aveva sposato la Caselli. L'ex "Casco d'oro" si rivela una manager con un fiuto sensibilissimo per i nuovi talenti e una visione (è stata tra le prime a battersi per la legge sulla musica e le quote musicali nella programmazione radiofonica) che ha pochi confronti tra chi fa il suo mestiere: tra le sue scoperte, per citare qualche nome, Andrea Bocelli, Elisa, i Negramaro, gli Avion Travel, Malika Ayane, Raphael Gualazzi, ora anche Madame. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie