Domenica 27 Settembre 2020 | 16:48

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Un polar al femminile nella violenta Roubaix

Un polar al femminile nella violenta Roubaix

 
ROMA
Renato Zero, 70 anni e nuove sfide all'orizzonte

Renato Zero, 70 anni e nuove sfide all'orizzonte

 
ROMA
Paolo Conte, musica chic e charme al cinema

Paolo Conte, musica chic e charme al cinema

 
BOLOGNA
Teatro: Tcbo, lirica riparte con Elisir d'amore di Donizetti

Teatro: Tcbo, lirica riparte con Elisir d'amore di Donizetti

 
CATANZARO
Santelli, con Minoli per costruire impresa audiovisivo

Santelli, con Minoli per costruire impresa audiovisivo

 
ROMA
Cochi e Renato, uscita la raccolta E la vita l'è bela

Cochi e Renato, uscita la raccolta E la vita l'è bela

 
CAGLIARI
Pioggia interrompe omaggio a Morricone a Cagliari

Pioggia interrompe omaggio a Morricone a Cagliari

 
ROMA
Spinetti e Ceccarelli, omaggio a Morricone

Spinetti e Ceccarelli, omaggio a Morricone

 
ANCONA
A Jesi cittadini testimonial del Teatro Pergolesi

A Jesi cittadini testimonial del Teatro Pergolesi

 
PISA
Cinema: a Pisa al via il Chinese festival

Cinema: a Pisa al via il Chinese festival

 
ROMA
Pappano e Piovano insieme per Brahms e Martucci

Pappano e Piovano insieme per Brahms e Martucci

 

Il Biancorosso

serie C
Bari, il battesimo secondo Auteri: «Umili, ma feroci fin da subito»

Bari, il battesimo secondo Auteri: «Umili, ma feroci fin da subito»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 
Materacalcio
Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

 
PotenzaNel Potentino
Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

 
LecceLe indagini
Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

 
Batsanità
Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

 

i più letti

ROMA

A Venezia Padrenostro, il terrorismo aria di famiglia

Claudio Noce dirige Favino e si ispira al padre vittima dei Nap

A Venezia Padrenostro, il terrorismo aria di famiglia

ROMA, 08 AGO - Un evento così scioccante e poi tutto il tempo successivo, sospeso con la paura che ricapiti e che non sia finita lì, segnano per sempre anche se sei un bambino. Ha riannodato i suoi fili interiori, li ha rielaborati, fatti diventare altro, una storia per il cinema, Claudio Noce, il regista 45enne che alla Mostra del Cinema di Venezia (2-12 settembre) porta in concorso Padrenostro. Nel ringraziare per la selezione, Noce (Good Morning Aman, La Foresta di ghiaccio, Non Uccidere, 1994) ha rivelato che questo film "ha un significato particolare, è una vicenda ispirata alla mia famiglia". Nel film, scritto da Noce con Enrico Audenino, ambientato nel 1976 a Roma, si racconta la vita di Valerio sconvolta quando, insieme alla madre Gina (Barbara Ronchi), assiste all'attentato ai danni di suo padre Alfonso (Pierfrancesco Favino) da parte di un commando di terroristi. Da quel momento, la paura e il senso di vulnerabilità segnano drammaticamente i sentimenti di tutta la famiglia. Ma è proprio in quei giorni difficili che Valerio conosce Christian (Francesco Gheghi), un ragazzino poco più grande di lui. Solitario, ribelle e sfrontato, sembra arrivato dal nulla. Quell'incontro, in un'estate in Calabria carica di scoperte, cambierà per sempre le loro vite. L'attentato ci fu eccome, il 14 dicembre 1976, e fu un'azione di guerra dei Nuclei armati proletari decisi ad uccidere, proprio all'uscita della sua abitazione a Monteverde, il vicequestore Alfonso Noce responsabile della sezione antiterrorismo di Lazio e Abruzzo, come dicono i giornali dell'epoca. L'attentato provocò il ferimento alle gambe di Noce, l'uccisione di uno dei due poliziotti della scorta, il 24enne agente Prisco Palumbo, e un terrorista, Martino Zichitella, colpito per errore. Una volta rintracciati, i membri del Nap ebbero due condanne all'ergastolo. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie