Sabato 06 Marzo 2021 | 10:03

NEWS DALLA SEZIONE

SANREMO
Renga ripete esibizione, "Forza Brescia"

Renga ripete esibizione, "Forza Brescia"

 
SANREMO
Achille Lauro punk rock con Fiorello e Boss Doms

Achille Lauro punk rock con Fiorello e Boss Doms

 
SANREMO
Sanremo: Max Gazzè show, si traveste da Dalì

Sanremo: Max Gazzè show, si traveste da Dalì

 
ROMA
Sanremo: Toti premia Gaudiano, simbolo vita che riparte

Sanremo: Toti premia Gaudiano, simbolo vita che riparte

 
SANREMO
Sanremo: Gaudiano vince tra le Nuove Proposte

Sanremo: Gaudiano vince tra le Nuove Proposte

 
SANREMO
Nuove Proposte, a Davide Shorty Premio Lucio Dalla

Nuove Proposte, a Davide Shorty Premio Lucio Dalla

 
SANREMO
Nuove Proposte, Premio della Critica a Wrongonyou

Nuove Proposte, Premio della Critica a Wrongonyou

 
SANREMO
Ermal Meta, io favorito? Il festival riserva sempre sorprese

Ermal Meta, io favorito? Il festival riserva sempre sorprese

 
ROMA
The Mauritanian, l'orrore di Guantanamo

The Mauritanian, l'orrore di Guantanamo

 
ROMA
Musica: Pianista Stefano Greco a Los Angeles per Bach

Musica: Pianista Stefano Greco a Los Angeles per Bach

 
SANREMO
Sanremo: Gaia afona, flebo di cortisone per gara di stasera

Sanremo: Gaia afona, flebo di cortisone per gara di stasera

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIndustria
Basilicata, Regione ferma Tempa Rossa: «L'attività sia in sicurezza»

Basilicata, Regione ferma Tempa Rossa: «L'attività sia in sicurezza»

 
LecceDia
Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

 
FoggiaNuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
BariMisure restrittive
Covid 19 a Bari, stop all'asporto dalle 18 nei fine settimana: l'ordinanza

Covid Bari, stop all'asporto nei fine settimana a partire dalle 18: l'ordinanza

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

CAGLIARI

Dopo 78 anni "Palla de' Mozzi" di nuovo in scena

L'opera di Marinuzzi apre la Stagione del Teatro Lirico Cagliari

Dopo 78 anni "Palla de' Mozzi" di nuovo in scena

CAGLIARI, 01 FEB - L'avvincente e raffinata partitura di Gino Marinuzzi, ripescata dall'oblio, apre a Cagliari la Stagione di Lirica e Balletto. Palla de' Mozzi, melodramma in tre atti su libretto di Giovacchino Forzano, è andata in scena ieri sera al Lirico, per la prima volta in tempi moderni, 78 anni dopo la sua ultima esecuzione. Accolta dagli applausi del numeroso pubblico, l'opera risponde a un gusto già novecentesco ma rende omaggio attraverso vari rimandi e citazioni, al ricco patrimonio musicale dei secoli passati. E' dal 1942 che non si sente risuonare in un teatro. Ancora una volta il Lirico sceglie di aprire il cartellone con un titolo raro e desueto. In sala, emozionate, le nipoti del compositore, Donatella e Oretta Pierotti Cei e sua figlia Valentina. Questa sera ci sarà il loro fratello, Fabio. "Grazie al Teatro Lirico di Cagliari per averla riproposta, è un' emozione grandissima", ha detto all'ANSA Oretta. In questo dramma di ispirazione storica il compositore palermitano mescola le epoche in un gioco di sovrapposizioni di eventi: tra assedi e milizie in armi, luoghi di culto e preghiera, guerra e pace, fede e amore, rispetto filiale, onore e redenzione. L'ambientazione rinascimentale è ben resa dai costumi di Francesco Esposito, tra le corazze dei mercenari comandate da Palla de' Mozzi, successore di Giovanni delle Bande Nere, sobrie e fastose vesti ecclesiastiche e abiti d' epoca. Un dramma dal sapore ottocentesco dove non mancano richiami agli ideali patriottici. Attento ai particolari di questa complessa partitura, il maestro Giuseppe Grazioli fa rivivere il caleidoscopico mondo di Marinuzzi. Ottima la prova del tenore Leonardo Caimi (Signorello), applauditi il soprano Francesca Tiburzi (Anna Bianca) e Elia Fabbian (Palla de' Mozzi). Felice anche l'interpretazione di Francesco Verna (Il Montelabro) e di tutta la compagnia, sostenuti dalla valida prova di Coro e Orchestra del Lirico e Coro delle Voci Bianche del Conservatorio. La regia è di Giorgio Barberio Corsetti e Pierrick Sorin. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie