Mercoledì 16 Giugno 2021 | 13:44

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Il rock'n'roll dei Maneskin vola su TikTok

Il rock'n'roll dei Maneskin vola su TikTok

 
PARMA
Mostra 'Fornasetti Theatrum Mundi' prorogata al 26 settembre

Mostra 'Fornasetti Theatrum Mundi' prorogata al 26 settembre

 
PAVIA
Aldo Cazzullo e Piero Pelù raccontano Dante a Pavia

Aldo Cazzullo e Piero Pelù raccontano Dante a Pavia

 
RAVENNA
Musica: Vinicio Capossela e il 'Bestiario d'amore' a Ravenna

Musica: Vinicio Capossela e il 'Bestiario d'amore' a Ravenna

 
BOLOGNA
Michele Merlo: parenti e amici per l'ultimo saluto a Bologna

Michele Merlo: parenti e amici per l'ultimo saluto a Bologna

 
ROMA
Metallica, headliner al Firenze Rocks nel 2022

Metallica, headliner al Firenze Rocks nel 2022

 
ROMA
Street artist Laika torna per Zaki, "Don't visit Egypt"

Street artist Laika torna per Zaki, "Don't visit Egypt"

 
MONTREAL
All'asta quadro di David Bowie,in poche ore oltre 17.000 dlr

All'asta quadro di David Bowie,in poche ore oltre 17.000 dlr

 
NEW YORK
Vita Anthony Bourdain celebrata in film a festival Tribeca

Vita Anthony Bourdain celebrata in film a festival Tribeca

 
TORINO
Al via il festival Lovers, madrina Sandra Milo

Al via il festival Lovers, madrina Sandra Milo

 
ROMA
La nostra storia, da Trueba diario di famiglia straordinario

La nostra storia, da Trueba diario di famiglia straordinario

 

GDM.TV

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'intervista
Potenza, l’incubo Covid ci cambia la testa

Potenza, l’incubo Covid ci cambia la testa

 
TarantoIl caso
Taranto, Picchia un farmacista e lo manda in ospedale

Taranto, Picchia un farmacista e lo manda in ospedale

 
BariLa svolta dell’ex governatore
Bari, «Vendola garantista non convince»

Bari, «Vendola garantista non convince»

 
MateraTelevisione
Matera, Imma Tataranni è tornata

Matera, Imma Tataranni è tornata

 
HomeIncendio
Ruffano, le fiamme divorano campi e capannone agricolo

Ruffano, le fiamme divorano campi e capannone agricolo

 
FoggiaSanità
San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

 
BrindisiBlitz nel porto
Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

 
BatAmbiente
Bat, continua la moria di tartarughe

Bat, continua la moria di tartarughe

 

i più letti

CAGLIARI

Dopo 78 anni "Palla de' Mozzi" di nuovo in scena

L'opera di Marinuzzi apre la Stagione del Teatro Lirico Cagliari

Dopo 78 anni "Palla de' Mozzi" di nuovo in scena

CAGLIARI, 01 FEB - L'avvincente e raffinata partitura di Gino Marinuzzi, ripescata dall'oblio, apre a Cagliari la Stagione di Lirica e Balletto. Palla de' Mozzi, melodramma in tre atti su libretto di Giovacchino Forzano, è andata in scena ieri sera al Lirico, per la prima volta in tempi moderni, 78 anni dopo la sua ultima esecuzione. Accolta dagli applausi del numeroso pubblico, l'opera risponde a un gusto già novecentesco ma rende omaggio attraverso vari rimandi e citazioni, al ricco patrimonio musicale dei secoli passati. E' dal 1942 che non si sente risuonare in un teatro. Ancora una volta il Lirico sceglie di aprire il cartellone con un titolo raro e desueto. In sala, emozionate, le nipoti del compositore, Donatella e Oretta Pierotti Cei e sua figlia Valentina. Questa sera ci sarà il loro fratello, Fabio. "Grazie al Teatro Lirico di Cagliari per averla riproposta, è un' emozione grandissima", ha detto all'ANSA Oretta. In questo dramma di ispirazione storica il compositore palermitano mescola le epoche in un gioco di sovrapposizioni di eventi: tra assedi e milizie in armi, luoghi di culto e preghiera, guerra e pace, fede e amore, rispetto filiale, onore e redenzione. L'ambientazione rinascimentale è ben resa dai costumi di Francesco Esposito, tra le corazze dei mercenari comandate da Palla de' Mozzi, successore di Giovanni delle Bande Nere, sobrie e fastose vesti ecclesiastiche e abiti d' epoca. Un dramma dal sapore ottocentesco dove non mancano richiami agli ideali patriottici. Attento ai particolari di questa complessa partitura, il maestro Giuseppe Grazioli fa rivivere il caleidoscopico mondo di Marinuzzi. Ottima la prova del tenore Leonardo Caimi (Signorello), applauditi il soprano Francesca Tiburzi (Anna Bianca) e Elia Fabbian (Palla de' Mozzi). Felice anche l'interpretazione di Francesco Verna (Il Montelabro) e di tutta la compagnia, sostenuti dalla valida prova di Coro e Orchestra del Lirico e Coro delle Voci Bianche del Conservatorio. La regia è di Giorgio Barberio Corsetti e Pierrick Sorin. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie