Giovedì 04 Giugno 2020 | 11:02

NEWS DALLA SEZIONE

Il Jughead Jones nella serie tv
Cole Sprouse, attore di Riverdale

Black Lives Matter: arrestato Cole Sprouse, attore di Riverdale

 
ROMA
#RinoGaetanoDay2020, edizione speciale con diretta streaming

#RinoGaetanoDay2020, edizione speciale con diretta streaming

 
ROMA
Hit parade, Drefgold primo, poi De Andrè e Pfm

Hit parade, Drefgold primo, poi De Andrè e Pfm

 
NEW YORK
Netflix salta i festival, nessun film a Venezia

Netflix salta i festival, nessun film a Venezia

 
ROMA
Sorrentino, prossimo obiettivo è raccontare Napoli

Sorrentino, prossimo obiettivo è raccontare Napoli

 
ROMA
Baby K e Pio doppiano Scarpette Rosse e i sette nani

Baby K e Pio doppiano Scarpette Rosse e i sette nani

 
MILANO
Noa e allievi conservatorio per Sostieni Brescia

Noa e allievi conservatorio per Sostieni Brescia

 
ROMA
Concerti online Santa Cecilia, Franck e Thibaudet con Ravel

Concerti online Santa Cecilia, Franck e Thibaudet con Ravel

 
ROMA
La rivincita, nuovi poveri tra veleni e miseria

La rivincita, nuovi poveri tra veleni e miseria

 
ROMA
Matteo Bocelli apripista per "Disney Goes Classical"

Matteo Bocelli apripista per "Disney Goes Classical"

 
PARIGI
La Francia piange Guy Bedos, comico "impegnato"

La Francia piange Guy Bedos, comico "impegnato"

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materadalla polizia
Matera, palpeggia 17enne che cammina per strada: arrestato 46enne

Matera, palpeggia 17enne che cammina per strada: arrestato 46enne

 
Foggianel foggiano
San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

 
LecceL'appello
Lecce, omicidio Petrachi, lettera della moglie di Camassa condannato all'ergastolo: «Ti aspettiamo»

Lecce, omicidio Petrachi, lettera della moglie di Camassa condannato all'ergastolo: «Ti aspettiamo»

 
BrindisiL'intimidazione
Ostuni, incendiata auto a ex sindaco

Ostuni, incendiata auto in pieno giorno: terzo attentato all' ex sindaco

 
Potenzatrasporto ferroviario
Potenza, il 14 giugno riparte Frecciarossa Taranto-Potenza-Milano

Potenza, il 14 giugno riparte Frecciarossa Taranto-Potenza-Milano

 
PotenzaLa decisione
Maratea, via libera ad una struttura sanitaria dedicata al coronavirus

Maratea, via libera ad una struttura sanitaria dedicata al coronavirus

 

i più letti

ROMA

Festa Roma: ritratto di Roy Cohn, 'avvocato 'del diavolo'

Docu dedicato a legale senza scupoli difensore di mafiosi

Festa Roma: ritratto di Roy Cohn, 'avvocato 'del diavolo'

ROMA, 23 OTT - Legale brillantissimo, implacabile, senza scrupoli, manipolatore, amante dei riflettori e "pronto a fare di tutto per vincere", come dice lui stesso in un'intervista. Sono solo alcune delle definizioni che si possono applicare a Roy Cohn, morto di Aids a 59 anni nel 1986. Anima nera del sistema giudiziario e politico americano, è stato l'incarnazione 'dell'avvocato del diavolo': prima come assistente di Joe McCarthy, negli anni del maccartismo, poi come difensore senza alcun codice etico dei ricchi e potenti, dai boss mafiosi, come John Gotti a Donald Trump, a cui fa vincere cause impossibili e di cui si considerava un maestro. Lo racconta Where's my Ray Cohn? il documentario di Matt Tyrnauer, nella selezione ufficiale della Festa Internazionale del Cinema di Roma. Cohn è un personaggio inquietante e carismatico, che lancia la sua carriera nel 1951, come procuratore d'accusa nello storico processo per spionaggio contro Julius e Ethel Rosenberg, nel quale ottenne una condanna a morte per entrambi, nonostante le prove, soprattutto contro di lei, fossero deboli. Da assistente di McCarthy, per quanto fosse gay (mai dichiarato, nega fino all'ultimo anche di avere l'Aids), Cohn contribuì alla linea del senatore secondo cui anche molti omosessuali fossero spie comuniste, che portò il presidente Eisenhower nel 1953 a un ordine esecutivo (pienamente in vigore fino al 1975) che vietava di avere impiegati gay nelle istituzioni federali. Tony Kushner lo ha reso un personaggio in Angels of America (1993), che sul letto di morte rivede e si confronta con il fantasma di Ethel Rosenberg (nella miniserie del 2003 tratta dallo spettacolo, li interpretarono Al Pacino e Meryl Streep) . (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie