Venerdì 17 Settembre 2021 | 22:30

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Da Smutniak a Pescucci, 'Insieme per ripresa spettacolo'

Da Smutniak a Pescucci, 'Insieme per ripresa spettacolo'

 
ROMA
Ciak Film Festival, premi a Bruno e a Pupo

Ciak Film Festival, premi a Bruno e a Pupo

 
ROMA
Musica: hit parade, in vetta il Blu Celeste di Blanco

Musica: hit parade, in vetta il Blu Celeste di Blanco

 
ROMA
Cinema: Drive my car, quando contano i silenzi

Cinema: Drive my car, quando contano i silenzi

 
ROMA
Fedez annuncia uscita del nuovo singolo "Meglio del cinema"

Fedez annuncia uscita del nuovo singolo "Meglio del cinema"

 
FERRARA
Martha Argerich torna in concerto a Ferrara Musica

Martha Argerich torna in concerto a Ferrara Musica

 
ROMA
Cinema: incassi; 420mila euro per il debutto di Dune

Cinema: incassi; 420mila euro per il debutto di Dune

 
TORINO
Musica: Orchestra Rai, riprendono stagione e tournee

Musica: Orchestra Rai, riprendono stagione e tournee

 
ROMA
E' morta Jane Powell, star di Sette spose per sette fratelli

E' morta Jane Powell, star di Sette spose per sette fratelli

 
ROMA
Salmo, "Flop" il nuovo album in uscita il 1 ottobre

Salmo, "Flop" il nuovo album in uscita il 1 ottobre

 
NEW YORK
Hillary e Chelsea Clinton puntano a Hollywood

Hillary e Chelsea Clinton puntano a Hollywood

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

TORINO

L'Egizio di Torino sbarca a Bruxelles

Il 30 gennaio al Bafra incontro dedicato a istituzione torinese

L'Egizio di Torino sbarca a Bruxelles

TORINO, 28 GEN - Il Museo Egizio di Torino sbarca a Bruxelles. Sabato 30 Gennaio il BRAFA Art Fair ospita un incontro dedicato alla storia dell'istituzione torinese. Tra i temi che saranno trattati, la lunga storia del museo, che in buona parte coincide anche con quella dell'egittologia, una passione nata in Europa con la campagna di Napoleone in Egitto (1798). Uno dei tanti studiosi che si recarono nella Valle del Nilo a caccia di tesori, infatti, fu il console Bernardino Drovetti, grazie al quale arrivò a Torino una larga parte delle attuali collezioni. Una raccolta tanto ricca da impressionare Jean-François Champollion -l'egittologo che nella prima metà dell'Ottocento decifrò la scrittura geroglifica- fino a fargli affermare: "La strada per Menfi e Tebe passa da Torino". L'acquisizione di reperti continuò per tutto il XIX secolo. Il Museo Egizio è ormai riconosciuto come un fondamentale luogo di ricerca e cooperazione internazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie