Lunedì 21 Gennaio 2019 | 08:08

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Imcassi Usa, Glass subito in vetta

Imcassi Usa, Glass subito in vetta

 
FIRENZE
Chiude 'Marina Abramovic' a Firenze,code

Chiude 'Marina Abramovic' a Firenze,code

 
NAPOLI
Preziosi 'eccellenza' ad Hollywood

Preziosi 'eccellenza' ad Hollywood

 
ROMA
Nuovo album da solista per Lang Lang

Nuovo album da solista per Lang Lang

 
LOS ANGELES
Corsa agli Oscar, il 22/1 le nomination

Corsa agli Oscar, il 22/1 le nomination

 
ROMA
Jenkins, l'amore contro il razzismo

Jenkins, l'amore contro il razzismo

 
ROMA
Marco eliminato, protesta ad Amici

Marco eliminato, protesta ad Amici

 
ROMA
Tornano le storie di This Is Us

Tornano le storie di This Is Us

 
ROMA
Ex-Otago, dai baretti ai palazzetti

Ex-Otago, dai baretti ai palazzetti

 
NUORO
Il museo Man di Nuoro compie 20 anni

Il museo Man di Nuoro compie 20 anni

 
ROMA
Compagnia del Cigno, il cast ad Amatrice

Compagnia del Cigno, il cast ad Amatrice

 

BRUXELLES

Dallo Studio 54 al Piper, la Night Fever

50 anni storia delle più note 'disco' tra musica, arte e design

Dallo Studio 54 al Piper, la Night Fever

BRUXELLES, 17 DIC - Musica, moda e design. Le magiche atmosfere del Piper, discoteca alla moda negli anni Sessanta a Roma, rivivono a Bruxelles in una mostra dal titolo 'Night Fever', organizzata al museo del design della capitale belga ai piedi dell'Atomium fino al 5 maggio. Cinquant'anni di storia che hanno cambiato il modo di ballare e di concepire il divertimento notturno, diventato oramai un fenomeno di massa, partendo proprio dal locale che rese famosa Patty Pravo, non dimenticando le discoteche della riviera romagnola, attraversando anche l'Atlantico per approdare al mitico Studio 54 che ospitò le più famose pop-star dell'epoca, come Andy Warhol. Luci soffuse, sfere specchiate, neon, stroboscopi, accolgono il visitatore in un universo pieno di sonorità e luci colorate dove riecheggiano le notti mistiche e rivoluzionarie, mettendo in risalto tutti quegli elementi caratteristici che hanno creato l'identità dei vari club e dove il design e soprattutto i dj hanno giocato un ruolo centrale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400