Domenica 21 Aprile 2019 | 06:07

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Scamarcio in un plumbeo legal-thriller

Scamarcio in un plumbeo legal-thriller

 
TRENTO
Zecchi nominato presidente Muse Trento

Zecchi nominato presidente Muse Trento

 
RAVENNA
Mostre, le '7 vite' di Tinin Mantegazza

Mostre, le '7 vite' di Tinin Mantegazza

 
MATERA
A Matera è un Ponte da tutto esaurito

A Matera è un Ponte da tutto esaurito

 
Adele annuncia la separazione dal marito

Adele annuncia la separazione dal marito

 
NEW YORK
Adele annuncia la separazione dal marito

Adele annuncia la separazione dal marito

 
MILANO
Strauss torna alla Scala

Strauss torna alla Scala

 
ROMA
Ultimo domina la hit seguono 4 new entry

Ultimo domina la hit seguono 4 new entry

 
ROMA
Raf-Tozzi, dal 30 aprile in tour

Raf-Tozzi, dal 30 aprile in tour

 
UDINE
Dalila Di Lazzaro lancia singolo Bayla

Dalila Di Lazzaro lancia singolo Bayla

 
ROMA
Sottile a Pasquetta nel carcere di Lecce

Sottile a Pasquetta nel carcere di Lecce

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

NAPOLI

Il Mattino, traccia porta a Domenico Starnone per Ferrante

Il Mattino, traccia porta a Domenico Starnone per Ferrante

NAPOLI, 11 DIC - Chi è la misteriosa Elena Ferrante? Una nuova traccia porta a Domenico Starnone, lo scrittore napoletano autore del romanzo "Via Gemito". A evidenziarla è il quotidiano Il Mattino, con una serie di articoli a firma di Vittorio Del Tufo. È una traccia familiare e interna al Rione Luzzatti, il quartiere popolare della periferia orientale di Napoli dove è ambientata la storia di Lina e Lenuccia, le due bambine protagoniste del romanzo della Ferrante e della serie tv in onda in questi giorni su Rai Uno con la regia di Saverio Costanzo. Come ha raccontato al Mattino la cugina dello scrittore, Nunzia Mattiacci, "Domenico da ragazzino frequentava il rione. Veniva spessissimo a trovare i parenti, che abitavano qui... ricordo che aveva sempre con sé un quaderno sul quale disegnava e prendeva appunti di ogni tipo. Eravamo ragazzini, ma non avevamo dubbi sul fatto che da grande sarebbe diventato uno scrittore". Il racconto è stato confermato da altri familiari dello scrittore napoletano, già da tempo considerato - in tandem con la moglie Anita Raja, traduttrice per la e/o, la casa editrice che pubblica la Ferrante - come il "mister x" che si nasconde dietro i libri della scrittrice misteriosa, i cui libri sono conosciuti e venduti in tutto il mondo. Anche i nomi che compaiono nel libro (e nella serie tv) non sarebbero nomi di fantasia. "Sono nomi di famiglia - la famiglia Mattiacci, innanzitutto, ma anche altre famiglie del rione - che lo scrittore avrebbe utilizzato per comporre il suo mosaico fino a far vita a quello straordinario affresco che è L'amica geniale". Dunque Starnone, che da ragazzo frequentava il Rione Luzzatti, avrebbe utilizzato i nomi di famiglia (dei cugini, in particolare) "attribuendo però a ciascun personaggio tratti un po' dell'uno che dell'altro, e divertendosi a mescolare le carte". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400