Martedì 20 Novembre 2018 | 16:13

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK
Rolling Stones annunciano tour Usa 2019

Rolling Stones annunciano tour Usa 2019

 
ROMA
Thirty Seconds to Mars, 4 date in estate

Thirty Seconds to Mars, 4 date in estate

 
PESCARA
'The Magic Door', il trio a Milano

'The Magic Door', il trio a Milano

 
ROMA
Al via la Korea Week

Al via la Korea Week

 
ROMA
Salmo, primo a lanciare video su Netflix

Salmo, primo a lanciare video su Netflix

 
GENOVA
A Genova Ara Malikian, il nuovo Paganini

A Genova Ara Malikian, il nuovo Paganini

 
Musica: Paolo Conte a Parma e Bologna per 50 anni di Azzurro

Musica: Paolo Conte a Parma e Bologna per 50 anni di Azzurro

 
TORINO
A Collisionoi i Thirty Seconds To Mars

A Collisionoi i Thirty Seconds To Mars

 
CASTEL VOLTURNO
Castel Volturno, set di frontiera

Castel Volturno, set di frontiera

 
ROMA
Ennio Calabria, pittura come conoscenza

Ennio Calabria, pittura come conoscenza

 
MILANO
D'Avena, duetti da fatina rock'n'roll

D'Avena, duetti da fatina rock'n'roll

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

FIRENZE

Capecchi, manager di Conti e 'fratelli'

Presentato a Firenze 'Saluta tutti' con le gag dei suoi artisti

Capecchi, manager di Conti e 'fratelli'

FIRENZE, 10 NOV - 'Saluta tutti' è il libro di Fernando Capecchi, manager di tanti artisti e conosciuto soprattutto per essere stato lo scopritore di Carlo Conti, Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello e dello storico gruppo di cabaret di Vernice Fresca. E proprio Conti e Pieraccioni erano presenti all'incontro alla libreria Ibs + Libraccio di Firenze. "Poiché sto invecchiando - ha detto l'autore - ho scritto un libro per fissare i miei ricordi in modo tale che se in futuro dimenticherò qualcosa, potrò andare a rileggermi tutti gli aneddoti che ho vissuto in prima persona". Il libro, edito da Rai Eri, è scritto a 4 mani con Enrico Salvadori. "Ricordo un provino - ha raccontato Conti - che facemmo noi tre a Roma. Fernando lo aveva fissato lo stesso giorno per risparmiare sulla trasferta. Ebbene, a me fu sconsigliato di fare televisione perché ero troppo scuro, Leonardo aveva una faccia troppo carina per fare il cabaret e Giorgio, che aveva interpretato Mario il bagnino, non era piaciuto particolarmente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400