Mercoledì 24 Ottobre 2018 | 05:27

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Fremaux, film Netflix a Cannes? Chissà

Fremaux, film Netflix a Cannes? Chissà

 
FIRENZE
Nuove didascalie per 180 sculture Uffizi

Nuove didascalie per 180 sculture Uffizi

 
FIRENZE
Galliani dona autoritratto agli Uffizi

Galliani dona autoritratto agli Uffizi

 
MILANO
Scala, 'L'elisir d'amore' arriva in tram

Scala, 'L'elisir d'amore' arriva in tram

 
ROMA
Glenn Miller Orchestra in Italia a marzo

Glenn Miller Orchestra in Italia a marzo

 
ROMA
Anastacia al Concerto Natale in Vaticano

Anastacia al Concerto Natale in Vaticano

 
MILANO
Maneskin, balliamo la nostra libertà

Maneskin, balliamo la nostra libertà

 
NEW YORK
Museo Washington, via Rotoli Mar Morto

Museo Washington, via Rotoli Mar Morto

 
ASTI
Si gira corto tratto da racconto Faletti

Si gira corto tratto da racconto Faletti

 
ROMA
I libri del 2019 a 'L'anno che verrà'

I libri del 2019 a 'L'anno che verrà'

 
ROMA
Festa Roma, un ladro come Glenn Gould

Festa Roma, un ladro come Glenn Gould

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Fossati, Canzone popolare? Errore darla a politica

Fossati, Canzone popolare? Errore darla a politica

La prima chitarra importante di Vasco Rossi, "quella da cui è nato tutto", che il Blasco comprò a caro prezzo a un amico e collega cedendogli parte dei diritti d'autore di un suo disco, la genesi rocambolesca di Latin Lover, "l'album più coraggioso di Gianna Nannini", la storia di Terra Mia, il primo disco di Pino Daniele, "quello che scrisse a 22 anni e in cui c'era già tutto". E poi tutta la magia delle canzoni di Ivano Fossati, raccontate dal cantautore più schivo del nostro panorama musicale. Il 28 novembre torna sui canali 120 e 400 di Sky 33 giri - Italian Masters, la serie di Sky Arte dedicata alle pietre miliari della discografia italiana e l'apertura è con Fossati e uno dei suoi dischi più amati, Lindbergh - Lettere da sopra la pioggia. Il discografico Stefano Senardi lo racconta a Palermo, in uno dei tanti incontri della due giorni del Festival di Sky Arte. E il racconto si fa ancora più vivo con Manuel Agnelli e Rodrigo D'Erasmo degli Afterhours che salgono sul palco del Teatro Garibaldi per offrire una loro versione di Canzone popolare, canzone amata e odiata dal suo autore che in video confessa: "Prestare una canzone alla politica è una cosa che non consiglio a nessuno. Giovani, non lo fate". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400