Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 05:50

NEWS DALLA SEZIONE

MILANO
Tv, Riparte l'Isola dei Famosi

Tv, Riparte l'Isola dei Famosi

 
LOS ANGELES
Oscar, 'in gara' disegnatrice Spider-Man

Oscar, 'in gara' disegnatrice Spider-Man

 
PERUGIA
A Perugia mostra su Warhol e pop art

A Perugia mostra su Warhol e pop art

 
NEW YORK
Koons licenzia assistenti e assume robot

Koons licenzia assistenti e assume robot

 
LOS ANGELES
Oscar:10 nomination a La Favorita e Roma

Oscar:10 nomination a La Favorita e Roma

 
ROMA
Musica: Ute Lemper e la telefonata con Marlene

Musica: Ute Lemper e la telefonata con Marlene

 
MATERA
Matera 2019, "bilancio fantastico"

Matera 2019, "bilancio fantastico"

 
ROMA
Storia di B, unico italiano al Sundance

Storia di B, unico italiano al Sundance

 
RIMINI
Musica: Mecozzi debutta con 'Awakening'

Musica: Mecozzi debutta con 'Awakening'

 
FIRENZE
Uffizi,con Leonardo più 8.000 visitatori

Uffizi,con Leonardo più 8.000 visitatori

 
MATERA
A Matera la festa delle bande marcianti

A Matera la festa delle bande marcianti

 

PESARO

Delle Piane, ora voglio fare un cattivo

L'attore al Festival di Pesaro, sarò un esorcista per Avati

Delle Piane, ora voglio fare un cattivo

PESARO, 17 GIU - Carlo Delle Piane, 82 anni, è un uomo piccolo piccolo, ma anche un grande artista pieno di cuore. Al Festival di Pesaro, dove festeggia 70 anni di carriera, mostra, quasi per contrasto, un solo desiderio, "fare finalmente un ruolo da cattivo". L'occasione è il piccolo cameo nei panni di un esorcista nel prossimo film di Pupi Avati, La casa del diavolo. 110 film all'attivo, di cui una quindicina diretti dal suo grande amico Pupi Avati, Delle Piane ricorda il debutto, a 12 anni. "Ero alle medie al Pio XI di Roma. Arrivarono gli assistenti del regista Duilio Coletti che cercavano i ragazzi per il film Cuore. Io, che ero sempre all'ultimo banco, non capivo chi fossero, pensavo che stessero per interrogarmi e quasi mi nascondevo. Ma fui scelto, anche se sembravo un extraterrestre piccolo e con le gambe sottili sottili". "Ho recitato con tutti, Sordi, Totò, Gassman, Fabrizi, sono stato diretto da De Sica, Vadim, Steno, Monicelli, Polanski e Corbucci", dice, ma il suo grande amico è stato Aldo Fabrizi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400