Martedì 23 Ottobre 2018 | 11:14

NEWS DALLA SEZIONE

FIUMICINO
Viggo Mortensen, protagonista Green Book

Viggo Mortensen, protagonista Green Book

 
ROMA
Mamme gay, una storia d'amore

Mamme gay, una storia d'amore

 
ROMA
Codice bianco/nero in The Hate You Give

Codice bianco/nero in The Hate You Give

 
ROMA
Boy Erased, il 'peccato' di essere gay

Boy Erased, il 'peccato' di essere gay

 
ROMA
Curran accende le Terme di Caracalla

Curran accende le Terme di Caracalla

 
ROMA
Pinocchio, Del Toro regista film animato

Pinocchio, Del Toro regista film animato

 
PARIGI
Vendite record per cd postumo Hallyday

Vendite record per cd postumo Hallyday

 
ROMA
Salta l'ospitata di De Filippi da Balivo

Salta l'ospitata di De Filippi da Balivo

 
TORINO
Dal 26 ottobre Lavori in corto a Torino

Dal 26 ottobre Lavori in corto a Torino

 
BOLOGNA
Caduta per Guccini, forfait a dibattito

Caduta per Guccini, forfait a dibattito

 
ROMA
Gazzelle, il 30 novembre 2/o album Punk

Gazzelle, il 30 novembre 2/o album Punk

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

BARI

Albanese, lavoro a progetto su religioni

A ottobre in Tv con serie su famiglia latitanti in bunker

Albanese, lavoro a progetto su religioni

BARI, 24 APR - "A ottobre" tornerà in Tv con una serie su una famiglia di latitanti che vivono in un bunker. E intanto lavora a un progetto "sulle religioni: un argomento molto difficile, rischio di essere gambizzato". E' l'attore e regista Antonio Albanese che questa mattina ha incontrato il pubblico del Bif&st di Bari per la sua lezione di cinema in cui si è raccontato dopo la proiezione di 'Qualunquemente': "Il film più drammatico che abbia mai fatto", ha scherzato Albanese sottolineando che "il drammatico è a un millimetro dalla comicità". Ma con il "personaggio di Cetto La Qualunque - ha precisato - non ho mai pensato di fare il verso a Berlusconi né ad altri". Del resto, ha aggiunto, "io sto alla politica come Polifemo sta allo strabismo". L'attore ha poi spiegato di non essere "un satiro perché la satira ride degli altri: io, invece, sono un umorista perché rido con gli altri". E infatti ha riso molto il pubblico che l'ha ascoltato nel teatro Petruzzelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400