Sabato 20 Aprile 2019 | 02:28

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Nel carcere di Rebibbia  aperta una Porta Santa

Nel carcere di Rebibbia  aperta una Porta Santa
ROMA - Anche nel carcere di Rebibbia in occasione dell’Anno Santo della Misericordia si è aperta stamane una Porta Santa. Le telecamere di Tv2000 sono entrate all’interno del penitenziario romano per testimoniare un gesto simbolico e significativo per i detenuti e le loro famiglie.

“L'apertura della Porta Santa in carcere - ha dichiarato il cappellano del carcere di Rebibbia, don Roberto Guernieri - è un segno di grande speranza. La speranza di ricever e il perdono del Signore, la speranza di una nuova attenzione per chi ricopre un ruolo politico verso i detenuti e la speranza di potercela fare perché molti detenuti che escono dal carcere non sono di nessuno”.

Alla cerimonia erano presenti circa 300 detenuti di 14 diversi reparti di reclusione. “Solitamente qui dentro - ha detto
Simone, un detenuto - le porte si chiudono, oggi invece viene aperta una Porta Santa che per noi rappresenta una prospettiva per il futuro. Speriamo che tra qualche anno si possano aprire anche le porte della
libertà”.

“Sto scontando una condanna a 20 anni - ha aggiunto Stefano, un altro detenuto - è da un anno che faccio un cammino spirituale da sacrestano, spero che porti dei frutti. L’apertura della Porta Santa per noi ha un significato particolare. E’ un momento importante di riflessione interna per vedere il futuro con occhi diversi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400