Sabato 15 Giugno 2019 | 22:30

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa tragedia
Fragagnano, a centinaia ai funerali del pompiere morto

Fragagnano, a centinaia ai funerali del pompiere morto

 
BariIl progetto
Bari, Goldman Sachs investe nella musica lirica per aiutare ragazzi a rischio

Bari, Goldman Sachs investe nella musica lirica per aiutare ragazzi a rischio

 
NewsweekDal 23 al 27/7
Richard Gere in Basilicata: superospite alle Giornate di Maratea

Richard Gere in Basilicata: superospite alle Giornate di Maratea

 
HomeL'evento a S. Giovanni Rotondo
S. Giovanni Rotondo, al raduno della Protezione civile la più piccola volontaria d'Italia

Raduno nazionale Protezione civile, ecco la più piccola volontaria d'Italia: è pugliese

 
BrindisiAlla Bcc di Locorotondo
Cisternino, assaltano un bancomat ma i carabinieri li mettono in fuga

Cisternino, assaltano un bancomat ma i carabinieri li mettono in fuga

 
BatIl ritrovamento
San Ferdinando, Nascondeva nel box un fucile: arrestato incensurato

San Ferdinando, nascondeva nel box un fucile: arrestato incensurato

 
MateraL'iniziativa
Matera, un bonus per l'e-bike: in centinaia in fila al Comune

Matera, un bonus per l'e-bike: in centinaia in fila al Comune

 

i più letti

Con «Greenway» le buone pratiche prima di tutto

Con «Greenway» le buone pratiche prima di tutto
Greenway, il salone del riciclo e sostenibilità promosso dall'assessorato alla Qualità  dell'Ambiente della Regione Puglia e ideato e organizzato da Feda srl, ha portato i temi  della sostenibilità e del riciclo nell'ambito della 79esima Fiera di Levante: nove giorni di  manifestazione in cui hanno fatto da padrone i temi del riutilizzo dei materiali con ben 48  laboratori ambientali, 2 al giorno, con circa 1.00 bambini presenti, provenienti dalle scuole  primarie delle province di Bari, Taranto, Brindisi, Lecce e Foggia.

Greenway è stato  un momento di confronto di ampia portata: ben 15 appuntamenti tra convegni, tavole  rotonde, corsi di formazione (accreditati con 4 ordini professionali) e presentazioni, con  1.500 presenze e oltre 100 relatori. Una kermesse di grandi contenuti, culminata nel  Convegno di chiusura dal titolo «Greenway 2016. La finestra del Mediterraneo». Presenti  domenica 20 settembre, nell'emiciclo Greenway: l'assessore alla Qualità dell'ambiente, Domenico Santorsola, il presidente di Fiera del Levante Ugo Patroni Griffi, Daniele  Baronio, ideatore e organizzatore dell'evento. Conclusioni affidate al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che si è soffermato, nel suo intervento, sulla centralità dei temi  ambientali con particolare riferimento alla necessità di una riduzione a monte della  produzione dei rifiuti come primo irrinunciabile passo da compiere.

Considerazioni positive  sulla manifestazione sono venute dei suoi promotori: «Una prima volta che ci ha dato  emozioni e consentito di gettare le basi - dice Baronio di Feda - su grandi obiettivi:  diffondere l'informazione ambientale, favorire l'incontro delle imprese, mettere in rete  operatori ambientali pubblici e privati». Grennway ha affrontato diverse tematiche di grande  attualità quali l'economia circolare nel Sud, il ruolo delle società pubbliche che si occupano  di rifiuti, gli eco-reati, l'obiettivo rifiuti zero al sud, le bonifiche e il giornalismo sostenibile  proponendo spunti di dialogo, di riflessione e di confronto utili a raccogliere nuove energie  e nuovi stimoli per lo sviluppo dell'economia sostenibile del Sud.

Si è tenuta inoltre la Conferenza programmatica all'interno dell'iter di aggiornamento del Piano energetico  regionale. «È stata una occasione importante di riflessione - ha detto l'assessore Santorsola, salutando i presenti - ma, più di ogni altra cosa, Greenway ha  rappresentato uno spazio aperto, anche pratico, per lavorare a un modello diverso di  società, più attenta alle modalità di consumo, più consapevole del valore che si nasconde nei rifiuti, più sensibile alla necessità di preservare il bene ambiente per consegnarlo alle  future generazioni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400