Martedì 15 Ottobre 2019 | 23:53

Il Biancorosso

Lega pro
Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantonel tarantino
Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

 
Barisanità
Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

 
Materamorirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
Brindisinel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
Leccenel Leccese
Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

 
Foggianel foggiano
San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

 
Batl'iniziativa
«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

 
PotenzaI dati
Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

 

i più letti

Ecco AppOlea carta d’identità anche agli alberi

Ecco AppOlea carta d’identità anche agli alberi
Un'app per la tutela degli ulivi monumentali. Presentata all'interno di Greenway, AppOlea è lo strumento tecnologico che fa dialogare il corposo database di ulivi monumentali censiti dalla Regione Puglia (350mila piante circa) e i cittadini.

Attraverso questo strumento non solo è possibile visualizzare la «carta d'identità» dell'albero ma, soprattutto, è possibile interagire con il percorso di tutela del patrimonio arboreo segnalando nuove piante e sottoponendole all'attenzione dell'apposita commissione regionale che ne valuta le caratteristiche ed, eventualmente, le inserisce nel sistema.

“Le nuove tecnologie – ha spiegato l'Assessore all'Ambiente Domenico Santorsola presentando l'iniziativa – permettono di accorciare le distanze e di responsabilizzare i singoli cittadini in un processo di tutela del patrimonio naturale della nostra terra che da anni la Regione ha avviato. Stiamo pensando di utilizzare questo sistema interattivo anche per altre problematiche – ha continuato l'assessore – come quella dell'amianto. Un occhio diffuso sul territorio, costituito da 4 milioni di pugliesi sempre più attenti ai problemi ambientali e sempre più partecipi nel risolverli, che permetta di individuare con tempestività le criticità è un supporto fondamentale alla nostra azione”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie