Venerdì 14 Dicembre 2018 | 00:32

NEWS DALLA SEZIONE

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

 
Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

 
Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

 
Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

 
Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

 
Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

 
Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

 
Manovra: Dombrovskis, stimolo Governo non funziona

Manovra: Dombrovskis, stimolo Governo non funziona

 
Da oggi shopping online in tutta Ue senza limitazioni aree

Da oggi shopping online in tutta Ue senza limitazioni aree

 
Eurozona: disoccupazione 8,1% a ottobre, più bassa da 2008

Eurozona: disoccupazione 8,1% a ottobre, più bassa da 2008

 
Manovra: Di Maio, accordo con Ue senza tradire italiani

Manovra: Di Maio, accordo con Ue senza tradire italiani

 

Migranti: Fondi Ue, 26 mln per integrazione nelle regioni

Migranti: Fondi Ue, 26 mln per integrazione nelle regioni

BRUXELLES - Puntare su educazione, informazione e partecipazione sociale per promuovere un'effettiva integrazione di migranti e rifugiati: questi gli obiettivi dell'iniziativa 'Impact', 'Integrazione dei Migranti con Politiche e Azioni Coprogettate sul Territorio', promossa dal ministero dell'Interno e finanziata con le risorse europee del Fondo Asilo Migrazione Integrazione (Fami 2014/2020).

 

Per partecipare al bando che ha una dotazione finanziaria di oltre 26 milioni di euro, c'è tempo fino al 31 maggio, secondo quanto si legge sul sito del ministero. Ogni regione è chiamata a presentare un unico piano d'intervento per tutto il territorio, la cui struttura si articola in quattro azioni ammissibili: per la qualificazione del sistema scolastico, per la promozione dell'accesso ai servizi, l'informazione ai migranti e per l'incentivo alla partecipazione della vita sociale, anche mediante le loro associazioni.

 

 

Le autorità regionali dovranno indicare gli enti con cui stipulano partenariati sul territorio, ad esempio con scuole, università, Ong, enti privati senza scopi di lucro, organismi sindacali e aziende ospedaliere. Ogni regione riceverà un contributo fisso di 340.000 euro più un contributo variabile determinato in base al numero dei migranti che soggiornano legalmente nei territori, considerati potenziali destinatari delle azioni di integrazione previste dal bando. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400