Giovedì 13 Dicembre 2018 | 12:35

NEWS DALLA SEZIONE

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

 
Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

 
Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

 
Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

 
Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

 
Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

 
Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

 
Manovra: Dombrovskis, stimolo Governo non funziona

Manovra: Dombrovskis, stimolo Governo non funziona

 
Da oggi shopping online in tutta Ue senza limitazioni aree

Da oggi shopping online in tutta Ue senza limitazioni aree

 
Eurozona: disoccupazione 8,1% a ottobre, più bassa da 2008

Eurozona: disoccupazione 8,1% a ottobre, più bassa da 2008

 
Manovra: Di Maio, accordo con Ue senza tradire italiani

Manovra: Di Maio, accordo con Ue senza tradire italiani

 

Bruxelles propone pagamenti in euro meno costosi in tutta Ue

Bruxelles propone pagamenti in euro meno costosi in tutta Ue

BRUXELLES - La Commissione europea vuole estendere a tutta la Ue i benefici della single euro payments area (SEPA), ovvero rendere meno costosi i pagamenti transfrontalieri in euro in tutto il territorio dell'Ue. Oggi in qualunque Paese della zona euro alle transazioni in euro si applicano gli stessi costi e le stesse condizioni. I benefici sono quindi limitati ai 19 Paesi della moneta unica.

 

Situazione destinata a cambiare: "Tutti i pagamenti transfrontalieri intra-Ue in euro, al di fuori della zona euro, avranno ora gli stessi costi - pari a zero o molto bassi - dei pagamenti nazionali nella valuta locale", scrive Bruxelles nella sua proposta. "Tutti i cittadini europei potranno trasferire denaro a livello transfrontaliero in euro allo stesso costo di un'operazione nazionale", spiega il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis.

 

Inoltre, la Commissione interviene anche a rendere più trasparenti i servizi di conversione valutaria per i consumatori che acquistano beni o servizi in una valuta diversa dalla propria. Attualmente, i consumatori in genere non sono informati o consapevoli del costo di un'operazione che comporta una conversione valutaria. La proposta imporrà quindi di fornire informazioni esaustive sul costo della conversione prima che si effettui il pagamento estero (ad esempio un prelievo di contanti presso uno sportello bancomat, un pagamento con carta tramite POS o un acquisto online).

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400