Martedì 18 Dicembre 2018 | 16:36

NEWS DALLA SEZIONE

Crescono i 'mammoni', il 66,4% dei giovani a casa con i genitori

Crescono i 'mammoni', il 66,4% dei giovani a casa con i genitori

 
Manovra: Ue, dialogo continua con Italia

Manovra: Ue, dialogo continua con Italia

 
Megalizzi, minuto di silenzio in sala stampa Commissione Ue

Megalizzi, minuto di silenzio in sala stampa Commissione Ue

 
Manovra: Merkel, fiduciosa su possibilità accordo

Manovra: Merkel, fiduciosa su possibilità accordo

 
Conte, saldo è quello, non ci sono altri margini

Conte, saldo è quello, non ci sono altri margini

 
Bilancio Ue: summit, slitta a fine '19 intesa su post 2020

Bilancio Ue: summit, slitta a fine '19 intesa su post 2020

 
Europarlamento propone 13 mld per fondo difesa Ue post-2020

Europarlamento propone 13 mld per fondo difesa Ue post-2020

 
Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

 
Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

 
Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

 
Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

 

In Italia mamme più vecchie e meno prolifiche d'Europa

In Italia mamme più vecchie e meno prolifiche d'Europa

BRUXELLES - L'Italia è il Paese con le mamme al primo figlio più vecchie d'Europa e in generale meno prolifiche. Secondo Eurostat nel 2016 l'età media delle donne che hanno partorito il primo figlio nel nostro Paese è di 31 anni, la più alta d'Europa dove la media è invece di 29.Il Belpaese detiene anche il primato delle primipare oltre i 40 anni di età (7,2).

 

Tra gli Stati membri, precisa l'ufficio di statistica europeo, le più giovani sono bulgare. Inoltre nel 2016 nell'Unione europea sono nati 5,148 milioni di bambini contro i 5,103 milioni del 2015, continua l'ufficio di statistica europea. Sempre lo scorso anno nell'Unione, circa il 5% delle nascite con mamme al primo figlio si è avuto da donne che avevano meno di 20 anni (madri adolescenti) e circa il 3% da donne con 40 anni o più di età. L'indicatore congiunturale della fecondità nella Ue è di 1,60 nascite, con una forbice che spazia dall'1,34 in Spagna e Italia a 1,92 in Francia.

 

Nel 2016 l'età media delle madri primipare variava considerevolmente fra gli Stati membri: la più bassa si è registrata in Bulgaria (26 anni), seguita da Romania (26,4), Lettonia (26,8), Slovacchia (27,0), Polonia (27,2) e Lituania (27,3). All'opposto il tasso più alto di madri che hanno avuto il loro primo figlio oltre i 30 anni si è registrato in Italia (31,0 anni), Spagna (30,8), Lussemburgo (30,5), Grecia (30,3) e in Irlanda (30,1).

 

Un altro dato riguarda le madri adolescenti con primo figlio: circa il 14% di queste sono bulgare e romene. Al contrario l'Italia detiene il primato di donne primipare oltre i 40 anni di età (7,2% del totale delle nascite del primo figlio nel 2016), seguita da Spagna (6,6%), Grecia (5,3%), Lussemburgo (4,8%) e Irlanda (4,3%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400