Venerdì 14 Dicembre 2018 | 04:50

NEWS DALLA SEZIONE

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

 
Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

 
Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

 
Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

 
Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

 
Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

 
Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

 
Manovra: Dombrovskis, stimolo Governo non funziona

Manovra: Dombrovskis, stimolo Governo non funziona

 
Da oggi shopping online in tutta Ue senza limitazioni aree

Da oggi shopping online in tutta Ue senza limitazioni aree

 
Eurozona: disoccupazione 8,1% a ottobre, più bassa da 2008

Eurozona: disoccupazione 8,1% a ottobre, più bassa da 2008

 
Manovra: Di Maio, accordo con Ue senza tradire italiani

Manovra: Di Maio, accordo con Ue senza tradire italiani

 

Brexit: sondaggio, linea governo May non chiara a britannici

Brexit: sondaggio, linea governo May non chiara a britannici

LONDRA - Restano oscuri per gli elettori britannici - in attesa del nuovo discorso d'indirizzo sulla Brexit annunciato in pompa magna dalla premier Theresa May fra tre settimane - gli obiettivi perseguiti dal governo conservatore nei negoziati con Bruxelles verso il divorzio dall'Ue. Lo rimarca un sondaggio realizzato dall'istituto Bmg per conto dell'Independent, quotidiano online filo-europeista. Il 74% appare disorientato, con un 35% che definisce "non molto chiare" le intenzioni del governo May e un 39% "per nulla chiare". Mentre un 14% le accredita come "abbastanza chiare" e solo un 3% come "molto chiare". Le percentuali si riproducono con cifre analoghe sui singoli dossier negoziali, dai futuri rapporti commerciali con l'Ue ai confini fra Irlanda e Irlanda del Nord. Mentre solo sui diritti post Brexit dei cittadini europei la quota degli incerti scende un po', al 62%.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400