Venerdì 14 Dicembre 2018 | 19:53

NEWS DALLA SEZIONE

Manovra: Merkel, fiduciosa su possibilità accordo

Manovra: Merkel, fiduciosa su possibilità accordo

 
Conte, saldo è quello, non ci sono altri margini

Conte, saldo è quello, non ci sono altri margini

 
Bilancio Ue: summit, slitta a fine '19 intesa su post 2020

Bilancio Ue: summit, slitta a fine '19 intesa su post 2020

 
Europarlamento propone 13 mld per fondo difesa Ue post-2020

Europarlamento propone 13 mld per fondo difesa Ue post-2020

 
Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

 
Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

 
Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

 
Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

 
Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

 
Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

 
Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

 

Migranti: Ue chiude procedura contro Italia su minori

Migranti: Ue chiude procedura contro Italia su minori

BRUXELLES - La Commissione Ue ha chiuso la procedura d'infrazione aperta nel 2013 contro l'Italia per violazione della normativa sui minori stranieri non accompagnati richiedenti asilo. All'Italia venivano contestati ritardi nella nomina dei tutori legali e il numero eccessivo di minori ad essi affidati.

 

Il governo ha affrontato l'infrazione riuscendo ad accorciare a 5 giorni il tempo per la nomina dei tutori, creando corsie preferenziali e rafforzando gli organici. Poi ha concluso convenzioni con enti locali per aumentare il bacino da cui raccogliere i tutori e poi è intervenuto in via legislativa con la legge Zampa del 2017, che aumenta i poteri dei responsabili dei centri di accoglienza che possono rilasciare il permesso di soggiorno con semplice richiesta del tutore, che ora è nominato dal tribunale dei minori e non più da quello ordinario.

 

In materia migratoria resta ora aperta soltanto una procedura: quella sulle condizioni di accoglienza dei richiedenti. Dal punto di vista legislativo l'Italia ritiene di aver fatto tutto il necessario, ma Bruxelles vuole mantenerla sotto osservazione finché non si accerterà che il rimedio sia efficace.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400