Lunedì 27 Gennaio 2020 | 10:38

NEWS DALLA SEZIONE

Visita Commissione Ue a cantieri tav Napoli-Bari

Visita Commissione Ue a cantieri tav Napoli-Bari

 
Scuola: Furore (M5S) lancia iniziativa su euro-progettazione

Scuola: Furore (M5S) lancia iniziativa su euro-progettazione

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. Segui la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl caso
A Policoro 5 colpi di pistola contro studio di un notaio

A Policoro 5 colpi di pistola contro studio di un notaio

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
TarantoLa perquisizione dei cc
Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

 
FoggiaA Pietramontecorvino
Foggia, uomo picchia a sangue anziano padre, la mamma avverte i cc: «Aiutateci»

Foggia, picchiava a sangue i genitori anziani e la moglie: arrestato 47enne

 
BrindisiShoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 
BariLa novità
Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

 
BariL'inchiesta
Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

 

i più letti

Tribunale Ue respinge ricorso Italia su taglio fondi Sicilia

Tribunale Ue respinge ricorso Italia su taglio fondi Sicilia

BRUXELLES - Il Tribunale dell'Unione europea ha rigettato integralmente il ricorso dell'Italia contro la decisione della Commissione Ue di tagliare di quasi 380 milioni su 1,2 miliardi i fondi strutturali destinati alla Sicilia dopo aver accertato diverse irregolarità per il periodo 2000-2006. I giudici del Lussemburgo hanno osservato come sia innegabile l'esistenza di errori nella spesa, imputabili a insufficienze nei sistemi di gestione e di controllo del Piano operativo regionale (POR) Sicilia, che si sono manifestati nel corso di diversi esercizi finanziari e ai quali non è stato posto del tutto rimedio fino alla fine della programmazione.

 

A partire dal 2005 e attraverso diversi audit dei sistemi di gestione e controllo predisposti dalle autorità responsabili del Por Sicilia, le autorità europee hanno riscontrato gravi carenze (alcune accertate dall'Olaf, l'ufficio antifrode Ue) come progetti presentati dopo la scadenza, spese di personale non correlate al tempo effettivamente impiegato per i progetti, o consulenti esterni privi delle qualifiche richieste. Per questo il 17 dicembre 2015 la Commissione Ue ha deciso di ridurre il contributo comunitario al Por siciliano di 379.730.431,94 euro su circa 1,209 miliardi totali.

 

L'Italia ha impugnato davanti al Tribunale Ue la decisione chiedendone l'annullamento in parte per ragioni sostanziali e in parte per ragioni formali. Con la sentenza odierna i giudici hanno rigettato integralmente il ricorso dello Stato italiano, che ora avrà la possibilità di impugnare la decisione davanti alla Corte di Giustizia, ma solo per questioni di diritto.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie