Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 06:54

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

i più visti della sezione

Nato, fiduciosa impegno del nuovo governo italiano

Nato, fiduciosa impegno del nuovo governo italiano

BRUXELLES - "Sono fiducioso che l'Italia sarà un alleato impegnato della Nato anche con il nuovo governo con cui aspetto di poter lavorare". Così il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg a chi chiedeva se fosse preoccupato da un governo italiano guidato da partiti vicini alla Russia. "Abbiamo visto i risultati del voto ma è troppo presto per dire quale tipo di governo" sarà formato, in ogni caso "abbiamo visto nella storia della Nato che sono stati eletti governi diversi con idee diverse ma siamo sempre rimasti uniti".

 

"La Nato considera" l'avvelenamento con un agente nervino di un'ex spia russa in Gran Bretagna "una minaccia alla sicurezza internazionale e alla pace", in quanto costituisce una "violazione delle norme e accordi internazionali" che è "inaccettabile e non ha posto nel mondo civilizzato", ha detto Stoltenberg. "L'approccio della Nato" nei confronti della Russia "resta fermo, difensivo e proporzionato" ma "non vogliamo una nuova Guerra Fredda, né una corsa alle armi perché non ha vincitori, è cara, rischiosa e non è nell'interesse di nessuno", ha aggiunto il segretario generale.

 

La Nato continuerà a mantenere nei confronti della Russia un "doppio approccio" che prevede da una parte "la deterrenza e la difesa" e dall'altra "il dialogo anche se non è facile", ha Jens Stoltenberg. "Continueremo a cercare un dialogo politico significativo con la Russia" perché, ha aggiunto, "sebbene sia difficile è indispensabile", ricordando che nel 2017 ci sono stati tre incontri Nato-Russia e "ce ne sarà un altro in futuro".

 

La Gran Bretagna "non ha chiesto l'attivazione dell'articolo 5" previsto dai trattati della Nato per attivare l'intervento degli alleati, allo stesso tempo l'Alleanza "resta pronta a fornire sostegno" anche per condurre le indagini su quanto avvenuto con l'ex spia russa a Salisbury, ma "l'importante è reagire in modo proporzionato", ha sottolineato il segretario generale della Nato, che lunedì prossimo incontrerà in bilaterale a Bruxelles il ministro degli esteri britannico Boris Johnson.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400