Giovedì 13 Dicembre 2018 | 03:27

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Le regioni franco-tedesche unite in difesa della politica di coesione

Le regioni franco-tedesche unite in difesa della politica di coesione

BRUXELLES - Regioni francesi e Lander tedeschi uniscono le forze in difesa della politica di coesione europea. Per la prima volta, rappresentanti territoriali di Francia e Germania hanno scritto alla Commissione Ue chiedendo che tutte le regioni dell'Unione continuino a beneficiare dei fondi strutturali europei anche dopo il 2020, nonostante i possibili tagli di bilancio.

 

Fesr e Fse "costituiscono uno strumento fondamentale per sostenere dei settori importanti come la ricerca e l'innovazione, la competitività delle imprese, la protezione dell'ambiente e del clima, ma anche l'occupazione e la formazione professionale", scrivono le regioni in una nota.

"La politica di coesione, attraverso i suoi risultati, contribuisce ad avvicinare i cittadini e l'Unione", sottolineano i rappresentanti territoriali, che si oppongono anche a qualsiasi legame fra il rispetto delle regole di bilancio comunitarie e l'elargizione dei fondi (la cosiddetta condizionalità macroeconomica).

 

"Il bilancio europeo post 2020 conservi una politica di coesione strategica, coerente e differenziata", che sia anche "radicalmente semplificata", è l'appello di Lander e regioni francesi, perché il 'Piano Juncker' per gli investimenti "non può essere un'alternativa ai fondi strutturali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400