Lunedì 22 Aprile 2019 | 16:22

NEWS DALLA SEZIONE

Ue chiude tre infrazioni contro Italia, su marinai e aerosol

 
Eurozona: Eurostat, produzione industriale cala,-0,2% a febbraio

Eurozona: Eurostat, produzione industriale cala,-0,2% a febbraio

 
Ue ferma l'orologio della Brexit, divorzio a Halloween

Ue ferma l'orologio della Brexit, divorzio a Halloween

 
Brexit: Comuni votano mozione su richiesta rinvio al 30/6

Brexit: Comuni votano mozione su richiesta rinvio al 30/6

 
Accordo Ue-Cina, collegare Via della Seta alle reti europee

Accordo Ue-Cina, collegare Via della Seta alle reti europee

 
Facebook: Ue, accettate richieste su chiarezza uso dati

Facebook: Ue, accettate richieste su chiarezza uso dati

 
Def: Ue, Bruxelles valuta target bilancio in tarda primavera

Def: Ue, Bruxelles valuta target bilancio in tarda primavera

 
Fonti Ue, dazi Usa esagerati, stessa risposta su Boeing

Fonti Ue, dazi Usa esagerati, stessa risposta su Boeing

 
Casaleggio al Parlamento Ue con eurodeputati M5S il 9 aprile

Casaleggio al Parlamento Ue con eurodeputati M5S il 9 aprile

 
Parlamento Ue lancia un sito web sui risultati delle europee

Parlamento Ue lancia un sito web sui risultati delle europee

 
Trasporto aereo:ruota bucata in pista non implica rimborso

Trasporto aereo:ruota bucata in pista non implica rimborso

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

Appello Pe, avanti Convenzione Istanbul contro violenza donne

Appello Pe, avanti Convenzione Istanbul contro violenza donne

STRASBURGO - Per combattere la violenza sulle donne è importante che tutti gli stati membri dell'Ue ratifichino la Convenzione di Istanbul del Consiglio d'Europa.

E' l'appello lanciato in plenaria a Strasburgo dagli eurodeputati che si sono rivolti agli 11 Paesi ritardatari: Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Slovacchia e Gran Bretagna.

"Il lavoro principale va fatto sui modelli culturali che la nostra società continua a proporci", ha sottolineato l'eurodeputato Pd Nicola Caputo, secondo cui "i fatti di Cisterna di Latina dimostrano che dobbiamo continuare la battaglia culturale da cui nasce la Convenzione". Alcuni europarlamentari hanno però criticato "il bagaglio ideologico" del testo e la "definizione di genere", affermando che si tratta di questioni di competenza nazionale e non europea.

 

Il vicepresidente della Commissione Ue Andrus Ansip ha invece ribadito che la Convenzione riguarda la prevenzione della violenza contro le donne e i minori, senza altri secondi fini, e ha auspicato che gli stati membri che ancora nutrono dubbi sulla sua attuazione completa si rendano conto che lo scopo del quadro normativo è proteggere le vittime.

 

Secondo i dati della Commissione Ue 1 donna su 3 nell'Ue è stata vittima di violenze sessuali o fisiche dall'età di 15 anni, mentre oltre la metà delle donne europee hanno subito molestie sessuali e 1 su 20 è stata violentata. L'Italia ha ratificato la Convenzione nel 2013, che è entrata in vigore nel 2014.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400