Venerdì 14 Dicembre 2018 | 20:37

NEWS DALLA SEZIONE

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 

Ppe lancia campagna 'l'Europa inizia nelle regioni'

Ppe lancia campagna 'l'Europa inizia nelle regioni'

BRUXELLES - "L'Europa inizia nel tuo paese, nella tua città, nella tua regione", con questo motto prende il via il 9 marzo a Sofia l'iniziativa del partito Popolare europeo "PPE, le radici dell'impegno" avviata in vista delle elezioni europee del 2019. L'obiettivo è avvicinare i cittadini alle istituzioni comunitarie con una serie di incontri aperti al pubblico con i rappresentanti locali ed europei del PPE, nei vari stati membri. Lo riferisce l'ufficio stampa dei popolari al Comitato delle Regioni.

 

Il primo incontro si svolgerà nel Parco tecnologico della capitale bulgara Sofia, in presenza del primo ministro bulgaro Boyko Borissov, presidente di turno dell'Ue, e del presidente del partito Popolare europeo Joseph Daul. Il presidente del Comitato delle Regioni Michael Schneider sintetizza così lo spirito dell'incontro-dibattito: "Le decisioni europee devono essere più vicine ai cittadini. Vogliamo far sentire la voce dei cittadini a Bruxelles e far capire ai cittadini le decisioni prese a Bruxelles. La gente deve vedere che i leader del partito Popolare, a livello europeo, nazionale, regionale e locale sono all'ascolto delle preoccupazioni dei cittadini e cercano le risposte giuste a questioni di urgenza". Nei prossimi mesi sarà organizzati eventi-dibattito anche negli altri stati europei.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400